Attualità

Vignola 'scopre' i debiti dei derivati: "Pagati milioni di euro scommettendo sul Comune"

L'avvocato: "Fino al 2023 sono stanziati quasi 4 milioni di euro in bilancio..."

“Devo registrare ancora una volta come l’attività amministrativa degli ultimi vent’anni sia stata veramente deficitaria”. Lo afferma il candidato sindaco Romolo Vignola il quale evidenzia come “scorrendo il Bilancio di previsione pluriennale ho riscontrato, grazie ai miei collaboratori, l’esistenza di prodotti derivati. In pratica il Comune di Caserta ha stanziato, per l’anno 2021 1.802.576 euro, per l’anno 2022 1.930.119 euro e per l’anno 2023 2.065.917 euro: sono pagamenti per interessi passivi su derivati”.

L’avvocato spiega: “Negli anni addietro, l’Amministrazione Comunale ha contratto un particolare strumento finanziario, con il quale si scommetteva in pratica di ridurre gli oneri finanziari (interessi) sull’indebitamento dell’Ente. E dico scommessa perché di questo si tratta; scommessa peraltro fatta con denaro pubblico. Questa dei derivati è una storia ancora tutta da scrivere, ne sanno qualcosa anche i Comuni di Milano e Roma”. Problemi che arrivano dal passato ma che, per il candidato sindaco di ‘Speranza’, ‘Io Firmo’ e ‘Movimento Per’ non è stato preso in considerazione neanche dall’attuale amministrazione: “Ha provveduto a valutare un eventuale contenzioso volto alla declaratoria di nullità del contratto con tutte le conseguenze del caso?” si chiede.

Se le poste al Bilancio di previsione pluriennale sono quelle riportate è chiaro che negli anni l’Ente ha speso diversi milioni di euro. Con tali disponibilità finanziarie avremmo potuto fare moltissimo. Penso alle periferie, all’arredo urbano e alla loro manutenzione, ai trasporti, alle infrastrutture come scuole, asili nido, palestre, avremmo avuto più controllo sul territorio. Avremmo potuto rilanciare il commercio con un corretto piano di marketing in concorrenza con i centri commerciali. Purtroppo non è stato fatto nulla di tutto ciò! Però una cosa è stata realizzata: ci siamo indebitati”.

Per Vignola l’unico modo per uscire da questa situazione è “con competenza e spirito di servizio. Se i casertani ci premieranno ci occuperemo anche di questo. Il nostro programma prevede un totale rilancio dell’azione amministrativa ma oggi voglio rassicurare anche tutti coloro che vorranno fare impresa sul territorio. Dedicheremo ai giovani la giusta attenzione; il Comune patrocinerà e supporterà quanti vorranno investire sul territorio; saremo da supporto a tutte le iniziative governative utili (penso alla misura “resto al sud” etc.) per rilanciare il nostro territorio dal punto di vista economico - sociale e riportare la nostra Città a quegli standard di qualità che tutti noi cittadini abbiamo sempre meritato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vignola 'scopre' i debiti dei derivati: "Pagati milioni di euro scommettendo sul Comune"

CasertaNews è in caricamento