Elezioni a Caserta, attivisti 5 Stelle ‘frenano’ le speranze del sindaco Marino per un accordo

Nel movimento si ragiona su possibili alleanze, ma la fuga in avanti di Speranza non è piaciuta

Il sindaco di Caserta Carlo Marino

I rapporti “istituzionali” avviati, nei mesi scorsi, dal sindaco di Caserta Carlo Marino con alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle, a cui si aggiunge la nuova alleanza al governo tra grillini e Partito democratico hanno fatto ipotizzare anche la possibilità di un accordo per le prossime elezioni amministrative nel Capoluogo. Ma in realtà, tra gli attivisti, questa idea non sembra per nulla far breccia. Come lo fa capire apertamente l’imprenditore Alfredo Quaranta, uno degli attivisti della prima ora del movimento. “Da giorni mi arrivano voci che dicono di strade privilegiate tra il sindaco Carlo Marino ed il Movimento 5 Stelle. Secondo me il primo cittadino non ha nessuna strada privilegiata col 5 Stelle. Semplicemente si sta vendendo ciò che non ha”. L’idea del Movimento è quella di presentare una propria lista e cerca un accordo con altri movimenti o comitati perché, come sottolinea lo stesso Quaranta, “da soli non si va da nessuna parte”. L’idea era quella di chiudere un’intesa con Speranza per Caserta, ma la fuga in avanti del movimento con la presentazione di Rosi Di Costanzo quale candidata a sindaco non è piaciuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento