Attualità

ELEZIONI Il candidato 5 Stelle fotografato con la scopa mentre attacca i suoi manifesti

Paparazzato in strada ammette: “Sì, sono io. Credo che bisogna dare l’esempio…”

Il candidato sindaco Guido Schiavulli mentre attacca i suoi manifesti

In questa campagna elettorale tutt’altro che elettrizzante se non per il numero di candidati che sono scesi in campo, c’è anche chi riesce a far parlare di sé senza scatenare alcuna polemica. Anzi. E’ il caso del candidato sindaco di Castel Volturno del Movimento 5 Stelle Guido Schiavulli che è stato paparazzato ad attaccarsi da solo i manifesti nello spazio a lui destinato.

E lui interpellato sull’argomento, non ha fatto una grinza. “Ebbene sì, sono io quello che attacca i miei manifesti e distribuisce i volantini nei negozi e nei mercatini - ha scritto su Facebook- La ritengo una cosa normale e poi bisogna dare l’esempio, dare il giusto valore ai soldi, senza contare che hai l’opportunità di parlare con le persone a casa loro. Sarebbe stupido e incoerente allora, rinunciare al finanziamento pubblico e tagliarsi lo stipendio. La coerenza è una caratteristica dei 5 Stelle, al contrario di alcuni che come San Paolo, sono rimasti folgorati sulla via di Damasco e si sono convertiti al migliore offerente poco prima della chiusura delle liste".

Ed aggiunge: "Non avremo mai “tir” che girano per il paese con sopra immensi faccioni. Nè giganteschi cartelloni o cartelli elettronici e neanche vedrete mai affissi i nostri manifesti in posti diversi da quelli assegnati. Abbiamo rispetto per gli altri e soprattutto per il decoro pubblico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ELEZIONI Il candidato 5 Stelle fotografato con la scopa mentre attacca i suoi manifesti

CasertaNews è in caricamento