Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Casapulla

Bosco parla di progetti mentre 'Per Casapulla' attacca: "E' un fallimento come Lillo"

Il leader di 'Noi ci Siamo' punta su sport, cultura e associazioni mentre la lista guidata dalla Di Nardo evidenzia le contraddizioni della lista avversaria: "Ricandidata la stessa amministrazione definita inefficiente e fallimentare"

Entra sempre più nel vivo la campagna elettorale a Casapulla. E anche i toni cambiano. L'ex sindaco Ferdinando Bosco (Noi ci Siamo) ha preferito concentrarsi su alcuni punti del suo programma elettorale mentre Anna Di Nardo, a capo della lista "Per Casapulla", ha evidenziato le contraddizioni della lista avversaria.

Sport, cultura, associazionismo: sono tre tra i principali cardini del programma elettorale elaborato dalla lista 'Noi ci Siamo', capeggiata dal candidato sindaco di Casapulla Ferdinando Bosco. "Puntiamo - afferma Bosco - sulla valorizzazione dello sport come strumento di promozione della salute, coesione sociale e sviluppo individuale e collettivo. Sarà importante fare una programmazione di attività gratuite per famiglie e anziani e organizzare eventi sportivi sul territorio cittadino, anche al di fuori degli impianti dedicati. Vogliamo potenziare le attrezzature dell'area fitness all'aperto di via Sbarra e creare palestre outdoor in altri punti del territorio. Lo sviluppo dello sport - continua il candidato di 'Noi ci Siamo' - va di pari passo con quello culturale. Per questo motivo è nostra intenzione promuovere iniziative ed attività di ricerca storica e di conservazione delle testimonianze orali, al fine di preservare e condividere il patrimonio culturale degli abitanti storici di Casapulla. Dobbiamo diffondere lo sport e la cultura soprattutto nelle nuove generazioni. Ecco perché vogliamo dare vita ufficialmente alla biblioteca comunale e vogliamo promuovere, in strutture municipali, aree di 'coworking', dove si potranno aggregare idee, competenze e tecnologie". Il candidato Bosco conclude il suo intervento affermando: "Per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati in questi particolari settori, sarà fondamentale l'azione delle associazioni, importantissime per il territorio comunale. Per questo motivo favoriremo la cooperazione tra associazioni, valorizzando il loro fondamentale ruolo operativo e propulsivo".

Di ben altro tono la presa di posizione della lista 'Per Casapulla' che lancia quella che essa stessa ha definito "un'operazione verità" con un slogan netto: "Bosco uguale Lillo uguale fallimento". Nel manifesto la lista guidata da Anna Di Nardo ha evidenziato tutte le contraddizioni dell’altra lista e il loro tentativo di nascondere alla comunità una verità chiara a tutti: "Bosco è Lillo, sono la stessa cosa. Diciamoci la verità, Ferdinando Bosco ha ripudiato pubblicamente Lillo e la sua amministrazione di cui è stato capogruppo e perno per quasi cinque anni. Ha lasciato quell’incarico solo pochi mesi prima delle elezioni, non ha votato il bilancio, ma ha ricandidato senza imbarazzi l’intera giunta dalla quale aveva preso le distanze. Vi sembra coerenza questa?". Nel manifesto affisso dalla lista ‘Per Casapulla’ con Anna Di Nardo sindaco vengono snocciolati altri passaggi chiave: "L’assessore Esposito, per esempio, è stato criticato e bocciato, così come il suo operato, e oggi nuovamente lo si trova candidato e riabilitato dall’aspirante fascia tricolore. Non è forse da irresponsabili riproporre alla città la medesima amministrazione comunale che, per ammissione dello stesso ex consigliere di maggioranza Ferdinando Bosco, è apparsa inefficace, inefficiente e fallimentare? E Lillo, definito ‘incapace’ di gestire la macchina amministrativa, come mai è improvvisamente tornato sugli scudi? Per lui si parla addirittura di un assessorato esterno ai Lavori Pubblici? L’ennesimo smacco per Casapulla, l’ennesima presa in giro all’elettorato, l’ennesima, palese dimostrazione di incoerenza che porta ad un’unica conclusione: Bosco uguale Lillo uguale fallimento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bosco parla di progetti mentre 'Per Casapulla' attacca: "E' un fallimento come Lillo"
CasertaNews è in caricamento