menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Attualità

ELEZIONI Documento di 4 liste: "A sinistra l'etica di Pinocchio". Alfonso Golia incassa l'appoggio dei calzaturieri

I gruppi che sostengono Gianluca firmano documento contro il candidato Pd. Per il quale si sono schierati una decina di imprenditori firmando un appello pubblico

Alfonso e Gianluca Golia

Ultime battute di campagna elettorale ad Aversa che si accende in particolare per le accuse che il gruppo di centrodestra che sostiene il candidato sindaco Gianluca Golia ha lanciato nei confronti dello sfidante, Alfonso Golia, tirando in ballo anche la gestione delle precedenti amministrazioni di centrosinistra (prima del 2002) e le scelte degli ultimi anni del governo nazionale targato Pd. Ad accendere la miccia è stato un manifesto pubblicato su Facebook relativo a concessioni edilizie rilasciate quasi 20 anni fa, il tribunale di Napoli Nord e la creazione di un carcere nell’ex Opg che hanno scatenato accuse e risposte velenose sui social network.

IL DOCUMENTO PRO GIANLUCA GOLIA

Ed a dare man forte al candidato sindaco arriva anche un documento delle quattro liste che lo sostengono (Forza Aversa, Lega, Noi Aversani ed A Testa Alta) che inizia con un laconico “non cambieranno mai”. E continua: “Sono sempre vittime della risibile convinzione narcisistica di rappresentare l'unica Aversa buona esistente. Dato questo stato di cose, c'è ancora qualcuno che non comprende le ragioni delle loro sconfitte e del loro perdurante stato di crisi? Un confronto anche duro ma svolto con civiltà e rispetto è un nostro desiderio regolarmente deluso. Quello del dibattito politico è diventato un lusso, un piacere raro. Quasi sempre questa sinistra si rifugia nella rissa, nell'offesa, nel tentativo di delegittimare l'avversario, senza stare a scomodare gli argomenti. Loro, infatti, credono di rappresentare la parte migliore ed onesta di Aversa perché sono immacolati, e qualche volta anche santi, per nascita, statuto e vocazione”. Non manca una stoccata anche ai candidati delle liste: “Parlando proprio del loro "vento di rinnovamento", potremmo provocarli chiedendo: scusate, ma chi soffierà in queste "vele del rinascimento"? Chi sono i volti freschi della proclamata nuova stagione? I vostri attuali consiglieri che sono stati consiglieri comunali o sostenitori del centrodestra in quegli anni che voi indicate come quelli del malgoverno cittadino? Ma questo, noi, non lo faremo. Continueremo a riportare, correttamente e pacatamente, sempre e solo fatti ed a proporre progetti e soluzioni concrete. Sui quali, senza raccogliere provocazioni di basso profilo, siamo sempre pronti a confrontarci fattivamente con tutti ed in qualsiasi momento, nell'interesse esclusivo della nostra Città. E senza richiamarci, come un patetico mantra, all'etica ed alla morale. Non ne sentiamo il bisogno: per noi sono le precondizioni. Vorremmo, però, al di là delle loro generiche formulette o esaltati slogan, che ci spiegassero quale etica sia la loro: per caso, quella di Pinocchio?”

ALFONSO GOLIA NON REPLICA E INCASSA IL ’NUOVO SOSTEGNO’

Dal gruppo di Alfonso Golia non è arrivata alcuna replica alle accuse lanciate ai partiti di centrodestra. Il candidato sindaco del Partito democratico ha incassato l’appoggio di un gruppo di imprenditori del settore calzaturiero che ha sottoscritto un appello a suo sostegno. “Ringrazio gli imprenditori che hanno sottoscritto l’appello. La scarpa di Aversa è un prodotto di eccellenza a livello mondiale e va difeso, tutelato e promosso. Sono tantissime le aziende che esportano all'estero. È arrivato il momento di sostenerle con iniziative promozionali sul territorio e con percorsi formativi per i giovani”.

lettera alfonso golia-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ELEZIONI Documento di 4 liste: "A sinistra l'etica di Pinocchio". Alfonso Golia incassa l'appoggio dei calzaturieri

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento