rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità Calvi Risorta

Elezioni. Taffuri: "In campo per un forte senso di responsabilità e l'amore per il mio paese"

Il candidato sindaco: "Il popolo di Calvi Risorta merita rispetto"

Alle prossime elezioni amministrative scende in campo la lista “Forza Calvi Risorta” con candidato a sindaco Vito Taffuri. Quest'ultimo, promotore del premio legalità, si è distinto negli anni con convegni e iniziative portando a Calvi Risorta personaggi illustri che hanno fatto della legalità una ragione di vita. Tant’è che il primo punto del suo programma elettorale verte proprio sulla legalità e trasparenza con l’edificazione del “Palazzetto della legalità”, possibilmente sul parco caleno, bene confiscato alla camorra.

A seguire, ampio spazio sarà dedicato al decoro urbano per la realizzazione di una città a misura di tutti, con la realizzazione di piste ciclabili, rotonde e, cosa più importante, l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche. Sarà garantita la partecipazione popolare, neo indiscusso dell’amministrazione uscente, con una democrazia diffusa che rispetta le prerogative delle minoranze per una partecipazione attiva all’amministrazione dell’ente. A differenza dell’amministrazione uscente che in passato ha ripristinato le proprie indennità a scapito del banco alimentare, si provvederà all’eliminazione di sprechi con la rinuncia alle indennità di carica del sindaco e degli assessori e la conseguente creazione di un “fondo dignità” destinato agli indigenti.

Ancora si provvederà alla riduzione di tasse, imposte e tariffe dei servizi. Tante iniziative a favore dell’ambiente e del territorio, come la rimozione dell’amianto abbandonato, la manutenzione dei canali di scolo e, si cercherà di “ricostruire la speranza” come dice lui stesso durante le interviste, favorendo lo sviluppo del territorio e incentivando l’economia locale.

Taffuri ha le idee chiare sui motivi della sua candidatura: “L’amore per il mio paese e un forte senso di responsabilità verso i cittadini che vanno supportati e agevolati, inoltre per ripristinare la legalità a Calvi Risorta, perché a mio avviso è vergognoso che il vice sindaco uscente, Giuliano Cipro, abbia il coraggio di ricandidarsi da indagato in un’inchiesta giudiziaria. Era il 3 agosto 2021 quando la direzione distrettuale antimafia notificava due avvisi di garanzia, uno per Cipro e l’altro per l’ingegnere Cappello in merito ai lavori di rifacimento del manto stradale. Più volte ho invitato il sindaco e il vice a fare chiarezza, ma su questo argomento vige l’omertà assoluta. E se sono capaci di ignorare una cosa così grave, figuriamoci il resto! Il popolo di Calvi Risorta merita di più, in primis il rispetto”. Vito Taffuri rappresenta un’alternativa all’amministrazione uscente, un’alternativa fondata sull’ascolto dei cittadini e dei loro problemi, una grande opportunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Taffuri: "In campo per un forte senso di responsabilità e l'amore per il mio paese"

CasertaNews è in caricamento