La sacra effige della santa patrona degli aeronauti saluta Caserta | FOTO

La piccola statua, preziosamente vestita e contenuta in una teca di rovere, continuerà il suo per fare visita a tutti gli Enti della Forza Armata dislocati sul territorio nazionale

La Sacra Effige della Madonna di Loreto saluta Caserta, città di aviatori, per continuare il suo viaggio a Capodichino dove permarrà fino al 29 luglio 2020. La Madonna Lauretana, amorevolmente accolta e venerata dai cittadini e dai fedeli casertani  e dai turisti, è rimasta in città per tutto il fine settimana appena conclusosi donando immagini suggestive ed evocative sia al Sacrario ai Caduti dell’A.M., in Piazza Gramsci e che nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, dove ieri mattina è stata celebrata la S.Messa, alla presenza di cittadini, turisti e delle autorità del capoluogo.   

Proprio in Cappella Palatina, il Col. Nicola Gigante, Comandante della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, ha presentato il “Libretto dei Voli”, intestato alla Madonna di Loreto, impiantato, su idea dell’Associazione Arma Aeronautica – Sezione di Caserta, in occasione del centenario della Sua proclamazione quale “Patrona degli Aeronauti”.

Il documento raccoglierà tutte le attestazioni dei voli effettuati dalla Beata Vergine Lauretana, a partire dalla traslazione della Santa Casa e sarà completato con tutte le attestazioni dei Reparti di Volo dell’A.M. che  hanno effettuato il trasporto aereo della Sua effigie nel corso del  Pellegrinaggio Itinerante tra le  basi dell’Aeronautica Militare  in Italia.

Il Libretto, impreziosito con sovra copertina e decorazioni di pura Seta di San Leucio, di cui ha fatto dono la Silk and Beyond della sig.ra Maria Assunta Giaquinto è stato predisposto dall’Associazione Arma Aeronautica – Sezione di Caserta e dalla Scuola Specialisti A.M., culla e fucina di generazioni e generazioni di Aviatori, ove si consideri che, secondo stime attendibili, attraverso l’Istituto di Formazione sono passati, negli oltre 70 anni della sua storia, circa 150.000 frequentatori di corsi, a vario titolo e livello, Italiani e Stranieri, senza contare l’epoca antecedente (1926-1943) quando nella stessa sede della Reggia ci fu l’Accademia Aeronautica.

La "Santa Patrona degli Aeronauti", rappresentata da una piccola statua, preziosamente vestita e contenuta in una teca di rovere, continuerà il suo per fare visita a tutti gli Enti della Forza Armata dislocati sul territorio nazionale. 

Con il viaggio continua anche la gara di solidarietà “Un dono dal cielo” che l’Aeronautica Militare ha organizzato a sostegno degli ospedali pediatrici Gaslini di Genova, Santobono Pausilipon di Napoli e Bambino Gesù di Roma con varie iniziative concrete e una raccolta fondi volontaria tra il personale dell'Aeronautica Militare tesa a devolvere il corrispettivo di una o più ore di lavoro per l’acquisto di apparecchiature sanitarie per i piccoli pazienti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, con sede a Caserta, è un Istituto militare di istruzione per le attività di formazione basica iniziale, formazione tecnica specialistica, addestramento, aggiornamento, specializzazione, qualificazione e ricondizionamento del personale dell’Aeronautica Militare, delle Altre Forze Armate, Corpi Armati e non dello Stato, nonché di personale di Forze Armate estere. Dipende gerarchicamente dal Comando Scuole A.M./3^ Regione Aerea di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento