rotate-mobile
Attualità

Reggia, muro contro muro tra sindacati e Felicori: " Rispetto o sanzioni"

Duro documento delle principali sigle sindacali contro il direttore

Ennesimo muro contro muro tra sindacati e Mauro Felicori, il direttore della Reggia. Tutti i vertici nazionale delle principali sigle sindacali, ad eccezione della Cisl, hanno scritto una lettera dai toni durissimi contro l’operato del manager bolognese, minacciando anche iniziative di tipo giudiziale per il comportamento tenuto da Felicori.

Le organizzazioni sindacali che hanno firmato il documento (FP CGIL, UIL PA, CONFSAL UNSA, e CONFINTESA PI) chiedono un chiarimento urgente in merito alla violazione degli accordi e delle norme contrattuali da parte della direzione.

“Al riguardo – scrivono i sindacati nazionali – in questa sede si segnala, ma solo a titolo di esempio, l’ultima vicenda che riguarda la contrattazione locale sui progetti di valorizzazione che ha visto il Dirigente escludere dalla convocazione al tavolo la RSU e la quasi totalità delle sigle sindacali ad eccezione di una, la CISL FP, con la quale ha sottoscritto un accordo palesemente illegittimo nel metodo e nei contenuti”.

I sindacati ricordano la totale assenza di confronto col manager: “Non è certamente l’unica presa di posizione formale delle organizzazioni sindacali territoriali e della RSU, tutte regolarmente inviate a codesta Amministrazione e rimaste senza alcun riscontro e senza alcuna iniziativa da parte del Ministero. Le medesime organizzazioni sindacali. hanno pure inviato una lettera di richiesta di attivazione del tavolo superiore di conciliazione al competente Segretariato Regionale con formale riscontro negativo in quanto il Segretariato Regionale non ritiene di essere il soggetto competente ad attivare la procedura.  Pertanto si deve registrare, oltre al permanere di comportamenti inaccettabili in sede locale, un totale disinteresse di codesta Amministrazione a fronte dei gravi problemi gestionali segnalati”.

Arriva quindi la ‘minaccia’, con l’ipotesi di iniziative di tipo giudiziale: “Ciò stante le scriventi organizzazioni sindacali. ritengono necessaria e urgente una iniziativa volta al ripristino di formali e corrette relazioni sindacali presso la Reggia di Caserta e richiedono l’immediata attivazione delle forme di regolazione dei conflitti nei modi e nelle forme previste dai vigenti accordi e in particolare a questo punto, considerata la posizione formale assunta dal Segretario Regionale della Campania, ritengono che debba essere convocata una riunione ad hoc del tavolo nazionale nel corso della quale affrontare analiticamente tutte le questioni denunciate nei documenti prodotti dalle organizzazioni sindacali e dalla RSU a livello territoriale, all’esito del quale le scriventi valuteranno, di concerto con i propri rappresentanti territoriali, eventuali ulteriori iniziative, anche di tipo giudiziale, volte a sanzionare, nei modi e nelle forme previste dalla vigente normativa, il comportamento del Dirigente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggia, muro contro muro tra sindacati e Felicori: " Rispetto o sanzioni"

CasertaNews è in caricamento