rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità Recale

Dissesto, ‘cancellati’ oltre 3 milioni di euro di debiti del Comune

Il sindaco Porfidia: "Ciò è la prova che il dissesto del 2013 è stato un errore"

Oltre 3 milioni di euro di debiti non saranno liquidati dal Comune di Recale. Lo ha stabilito il decreto ministeriale con cui è stato approvato il piano di estinzione delle passività pregresse dell'Ente come predisposto dall'organo straordinario di liquidazione. Il consiglio comunale di Recale, attraverso una delibera, ha individuato i soggetti ritenuti responsabili di debiti esclusi dalla massa passiva.

"Si tratta di una delibera che l'amministrazione non avrebbe voluto discutere e dunque, dover approvare, in quanto costituisce la prova evidente che il dissesto del 2013 sia stato un errore, frutto della cancellazione di residui attivi di natura tributaria che, di fatto, si è tradotto in un condono - ha affermato il sindaco Raffaele Porfidia - L'unica vera problematica risiede nella sentenza che ha condannato il Comune di Recale quale debitore dell'Ente per il sostentamento del clero di Caserta, sebbene quel debito sia ascrivibile alla Cooperativa Aurora e non al Comune. Ad ogni modo questa delibera è un atto dovuto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto, ‘cancellati’ oltre 3 milioni di euro di debiti del Comune

CasertaNews è in caricamento