rotate-mobile
Attualità

Discarica Lo Uttaro, il M5S chiede un'audizione regionale in Commissione Ambiente

All'ex deputata Iorio qualcosa non torna: "Bene il finanziamento, ma che fine hanno fatto i 4milioni di qualche anno fa per la bonifica?"

Il Movimento 5 Stelle ha depositato una richiesta di audizione in commissione regionale Ambiente per la discarica Lo Uttaro.“Più volte in questi anni abbiamo denunciato la pessima gestione del ciclo dei rifiuti e delle bonifiche da parte dell’amministrazione regionale. Il di Lo Uttaro è emblematico, simbolo dell’emergenza rifiuti in Campania, aperta nel 1994 e mai bonificata. Pochi giorni fa il nostro Paese è stato condannato dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo per la gestione di quella discarica, localizzata a sud di Caserta, in una zona dove sorgono quartieri residenziali. Per la CEDU i cittadini di Caserta e di San Nicola la Strada, dopo aver vissuto in un’area dove sono violate le norme di sicurezza sulla gestione dei rifiuti, sono “più vulnerabili alle malattie”. E soprattutto, cosa ancor più grave, vivono in una zona in cui “l’inquinamento persiste ancora e mette in pericolo la salute dei cittadini”, dichiara il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano.

“Per queste ragioni ho presentato una richiesta di audizione urgente in commissione Ambiente per apprendere a che punto è il progetto di bonifica e cosa sta facendo la Regione per limitare i rischi. E’ assolutamente necessario - conclude Cammarano - un cambio di passo a tutela della popolazione”.

“Parlare ancora di discariche, senza avere contezza delle bonifiche è un discorso senza futuro”. dichiara Sergio Costa, vicepresidente della Camera e già ministro dell’Ambiente. “Il risanamento dei nostri territori è un atto non più rimandabile. Stiamo pagando sulla nostra pelle e quella dei nostri figli il risultato della mancanza di scelte prese in passato. I fondi a livello nazionale per i SIN ci sono ed è grazie al lavoro svolto dal mio ministero dell’ambiente, non certo da questo. Ci sono anche i fondi regionali per i SIR di competenza regionale. Ora si facciano le bonifiche, senza se e senza ma”.

“Apprendo con gioia ma allo stesso tempo con stupore l'arrivo di milioni di euro (6,5) per la bonifica della zona Lo Uttaro a Caserta: finalmente! Ma, qualcosa non mi torna”, dice l’ex deputata pentastellata Marianna Iorio. “ Ricordo bene qualche anno fa – spiega - le innumerevoli riunioni con l'Assessore all'Ambiente del Comune di Caserta, Carmela Mucherino sull'argomento. Lei ci ha sottoposto alcuni progetti nella zona 'Lo Uttaro' ma la sottoscritta ed un altro collega Parlamentare (in verita' anche qualche consigliere comunale) ci siamo sempre opposti spiegando all'assessore che, nonostante milioni di euro fossero arrivati anni addietro (parliamo di un finanziamento diverso dall'attuale), la bonifica non era stata ancora effettuata e quindi qualsiasi progetto non poteva essere preso in considerazione. Di conseguenza la sollecitammo a cercare la documentazione attestante il finanziamento da 4 milioni di euro per la suddetta bonifica, anche perchè non di rado è accaduto che soldi destinati ad un Ente poi non sono arrivati, bloccati dalla burocrazia. Non abbiamo saputo piu' nulla dal Comune di Caserta. Poi negli ultimi giorni ho appreso di altri 6,5 milioni di euro stanziati sempre per la bonifica di 'Lo Uttaro' e un paio di domande sorgono spontanee: ma i 4 milioni di euro di qualche anno fa per la bonifica di 'Lo Uttaro' dove sono stati "sversati"? non sono stati investiti per tale scopo o non sono arrivati? La bonifica non è mai stata fatta o necessitava di altri soldi, oggi arrivati? Mi piacerebbe che i casertani avessero delle risposte perche' ad oggi l'investimento per la bonifica di 'Lo Uttaro' ammonterebbe, secondo i miei calcoli, a circa 10 milioni e mezzo di euro e non ai 6,5 ottenuti recentemente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica Lo Uttaro, il M5S chiede un'audizione regionale in Commissione Ambiente

CasertaNews è in caricamento