rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Attualità Vitulazio

Il sindaco firma i nuovi decreti, scatta la diffida al prefetto

Contestata la scelta dei nuovi responsabili dei settori

I consiglieri comunali di opposizione di Vitulazio criticano aspramente la nomina dei responsabili di area firmata con apposito decreto dal sindaco Raffaele Russo. Gli esponenti della minoranza, Antonio Scialdone, Pasquale Cammuso e Francesco Di Gaetano, hanno fatto sapere di aver presentato diffida alla Prefettura di Caserta. "Riteniamo illegittimi e privi di alcun presupposto normativo gli atti che hanno portato alla individuazione dei responsabili di servizio di tre aree comunali, motivo per cui abbiamo presentato diffida all’Anac, al Prefetto di Caserta e all’Aran, chiedendo al Segretario generale dell’ente comunale di verificare la legittimità degli atti e degli incarichi conferiti con decreto del Sindaco, di verificare gli atti gestionali adottati in virtù dei decreti prima citati e di attivarsi affinché gli organi preposti provvedano alla individuazione dei responsabili di servizio nel pieno rispetto della normativa e non adottino atti e provvedimenti nulli e/o annullabili e che possano arrecare danno all’Ente e alla cittadinanza". 

Secondo quanto riferito dai consiglieri di opposizione "andrebbe chiarito con quale criterio è stato scelto l'istruttore amministrativo Gabriele Egidio Aiezza, in luogo di un dipendente già assegnato all'area, atteso che l'unico incarico attribuibile ad un dipendente non di categoria D era proprio quello di responsabile dell'Area III, quella del Comando di polizia municipale". E poi si passa al responsabile dell'Area V, quello dei Lavori pubblici: "Non condividiamo poi la nomina del responsabile dell'area Lavori pubblico, un dipendente di categoria C quando poi come responsabile dell'Area Urbanistaica il Comune di Vitulazio ha a disposisizione un dipendente di categoria D". 

Tutte perplessità che "speriamo possano chiarire gli organi preposti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco firma i nuovi decreti, scatta la diffida al prefetto

CasertaNews è in caricamento