Il sindaco conferma due dirigenti su tre

Non rinnovato il contratto per Giuseppe Nerone

Gemma Accardo, Raffaele Serpico e Giuseppe Nerone

Riconfermati Gemma Accardo e Raffaele Serpico, fuori Giuseppe Nerone. Questo quanto deciso dall’amministrazione comunale in merito ai dirigenti a tempo determinato. Da lunedì, quindi, il Comune di Aversa avrà un dirigente in meno, ovvero Giuseppe Nerone che da dirigente all’area Affari Generali torna all’ufficio legale dell’Ente (è l’avvocato del Comune pur stando in aspettativa negli ultimi anni).

Riconfermati, come detto, Gemma Accardo, all’area Servizi al Cittadino e Raffale Serpico all’area Tecnica. Per i due, però, sono diverse le motivazioni. La Accardo (dipendente attualmente in aspettativa dell’ufficio ragioneria del Comune) sarebbe stata riconfermata, seppur solo nelle more dell’espletamento dei concorsi in programma dopo l’approvazione del bilancio di previsione, per non paralizzare le politiche sociali vista la guida dell'ambito. Per Raffaele Serpico, invece, la motivazione della riconferma è da ricercare nel fatto che non ha raggiunto i cinque anni di dirigenza a tempo determinato.

Solo due, dunque, su tre i riconfermati anche in virtù della normativa vigente del Tuel che prevede un tetto massimo del 30% di contratti a tempo determinato “dei posti istituiti nella dotazione organica della medesima qualifica e, comunque, per almeno una unità”. Al di là delle motivazioni tecniche ai componenti dell’attuale amministrazione comunale non sarebbe piaciuto il comportamento di Nerone troppo spesso ostacolante e vicino alle posizioni di politici della passata amministrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche le riconferme non hanno accontentato tutti. Tra le fila della maggioranza c’è malumore. Secondo molti consiglieri comunali il sindaco Alfonso Golia non avrebbe dovuto riconfermare nessuno dei dirigenti che, a loro parere, hanno rallentato l’azione amministrativa di inizio consiliatura. Le deleghe dell’ex dirigente Giuseppe Nerone saranno affidate ‘ad interim’ al segretario generale del Comune Anna di Ronza che, in un primo momento, avrebbe provato a rifiutare per farle affidare ai dirigenti Gemma Accardo e Stefano Guarino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento