Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità Santa Maria a Vico

Dior contro il profumiere casertano: “Essenza copiata”

La multinazionale si è opposta alla registrazione del marchio ‘Addore e mare’. Piscitelli a Casertanews: “Ho dovuto ricredermi sulla giustizia”

La multinazionale Dior si oppone alla registrazione di un marchio realizzato dal profumiere di Santa Maria a Vico Alfonso Piscitelli “Addore e mar” considerandolo troppo simile (praticamente copiato) a ‘J’adore’.

Piscitelli aveva realizzato l’essenza per l’imprenditore Biagio Cacciapuoti, al quale è stato intimato dall’azienda francese di non mettere in commercio il prodotto. Non è la prima volta che a Piscitelli (seguito dagli avvocati Natalina Mastellone e Giuseppe Auriemma) viene contestata un’essenza da parte delle multinazionali.

“Ho 61 anni e da giovane speravo di poter dare tanti posti di lavoro. Ho sempre creduto nella giustizia, ma ho dovuto ricredermi in alcune branche, come il diritto industriale” ha dichiarato Piscitelli a Casertanews.

“Sembra impossibile per un piccolo imprenditore ottenere qualsiasi giustizia se un avversario è una multinazionale - aggiunge - Ho scritto anche al presidente della Repubblica per sottolineare questa situazione che da anni va avanti. Giorgio Napolitano mi rispose, annunciando che avrebbe segnalato la vicenda al Consiglio Superiore della Magistratura. Ma nulla si è risolto. I piccoli imprenditori, nonostante abbiano al 100% ragione, non possono ottenere alcun tipo di giustizia. Alla fine mi vien da pensare che la mia vita da imprenditore sarebbe stata più soddisfacente se fossi andato all'estero, ma ormai è troppo tardi” conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dior contro il profumiere casertano: “Essenza copiata”

CasertaNews è in caricamento