Attualità Lusciano

Si dimette il coordinatore di Italia Viva dopo gli screzi col sindaco

Dopo il botta e risposta con Esposito, l'esponente di IV, Dell'Aversano Orabona, ha deciso di lasciare l'incarico

Le dichiarazioni del sindaco Nicola Esposito durante una manifestazione di beneficenza hanno provocato la reazione del referente di Italia Viva di Lusciano, Luciano Dell’Aversano Orabona che ha fortemente criticato il discorso del primo cittadino durante la manifestazione organizzata dell’associazione “Albero della vita”. Parole che hanno “contribuito ad alzare non poco i toni". 

"La discussione ha avuto come oggetto le considerazioni politiche espresse sull’intervento di Esposito il cui unico intento era quello di fare un “comizio” da campagna elettorale per spiegare l’operato dell’amministrazione comunale e puntare il dito contro ignoti e contro l’Asl”, dice Orabona.

Non si è fatto attendere la risposta via social del sindaco, sulla quale Dell’Aversano commenta così: “Un comportamento poco formale, sono sbalordito e mortificato dalle parole pesanti come “vergognati” ed essere accusato di innescar‌e inciuci e cattiverie sui social invitandomi a passare la mano per la coscienza, di andare sul personale ed è ora di smetterla”.

"Purtroppo non è la prima volta che il sindaco adotta questo tipo di atteggiamento e nascondendosi dietro a un vittimismo senza contenuti. La vergogna non è di chi chiede il rispetto di una delle principali funzioni di partecipazione alla vita democratica, attraverso un confronto di pensiero, idee ed opinioni, libero e non condizionato. Lo scontro personale non mi appartiene. Purtroppo, in questo paese, si cerca di confondere le persone allontanando quello che una volta era un confronto politico, innescando sui social lo “scontro” personale se non, addirittura, fisico. Per tanto non mi resta che lasciare la delega di rappresentante cittadino di Italia Viva nelle mani del responsabile agro aversano”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il gruppo di opposizione “Lusciano che vorrei” con Dominga Inviti, Graniero, Palmiero e Filippo Ciocio che esprimono “solidarietà al referente di Italia Viva di Lusciano per gli attacchi e le offese subite. In un paese democratico ognuno ha il diritto di esprimere la propria opinione liberamente, di contestare e criticare senza subire attacchi personali squalificanti. Si possono e si devono avere diverse opinioni nel confronto dialettico tra le parti politiche e le istituzioni. Comprendiamo l’amarezza di Dell’aversano Orabona, purtroppo nel nostro paese da tanto tempo mancano il dialogo e la Politica ed anche noi come gruppo consiliare quasi mai veniamo ascoltati o resi partecipi della vita politica amministrativa del nostro Comune. Abbiamo letto con dispiacere delle dimissioni del segretario Dell’aversano Orabona dal coordinamento di Italia Viva, lo invitiamo a meditare qualche giorno prima di abbandonare il suo impegno politico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si dimette il coordinatore di Italia Viva dopo gli screzi col sindaco

CasertaNews è in caricamento