Assessore dimesso dopo l'indagine, Apicella attacca: "Sia di esempio per gli altri"

Il leader dell'opposizione: "Sagliocco non è adatto a guidare la città"

Michele Apicella

Le dimissioni dell’assessore di Trentola Ducenta Giuseppe Grassia hanno scosso tutto l’ambiente della maggioranza del sindaco Andrea Sagliocco. E a provare a mettere un coltello nella piaga ci pensa anche il consigliere comunale di opposizione, Michele Apicella, che sottolinea come non si meravigli delle dimissioni di Grassia perché “si è chiaramente verificata una presa di coscienza da parte di un giovane professionista, quale è Grassia. Mancanza di condivisione e collegialità nelle scelte oltre alla impossibilità di fare e di agire per il bene comune sono le motivazioni addotte dal Grassia alla base delle sue dimissioni. Tutto questo denota un modo di procedere del sindaco e dei suoi più stretti collaboratori non certamente adatto a guidare la città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E quindi l’affondo di Apicella, riprendendo anche quel famoso documento di solidarietà della maggioranza al sindaco Sagliocco: “Evidentemente, a quanto pare, quel documento era completamente ignorato da gran parte della maggioranza. Ancora una volta sono gli stessi personaggi a muovere i fili ed orientare un sindaco ormai allo sbando. Intanto l’attività amministrativa è a dir poco paralizzata. Ormai questa situazione è divenuta insostenibile. Auspichiamo che l’esempio del Grassia sia a strettissimo giro seguito da altri. Trentola Ducenta non merita questo. E’ arrivato ormai il momento di voltare pagina definitivamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pentito casertano si uccide in carcere

  • La ‘Dea bendata’ bacia il casertano: vinti 50mila euro al 10eLotto

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

Torna su
CasertaNews è in caricamento