Dieci giorni di digiuno ‘anti Salvini’: ecco chi ha aderito

Adesioni da Caserta alla manifestazione di protesta

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini

Uno sciopero della fame per protestare contro le politiche migratorie avviate dal Ministro dell’Interno leghista Matteo Salvini. L’iniziativa è partita da padre Alex Zanotelli ed ha visto l’immediata adesione del vescovo emerito di Caserta Raffaele Nogaro, di suor Rita Giarretta della casa di Ruth di Caserta, don Alessandro Santoro a nome della Comunità delle Piagge di Firenze e Padre Giorgio Ghezzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La protesta inizierà alle ore 12 di martedì a Roma: il ritrovo è previsto in in piazza San Pietro per una giornata di digiuno. Da lì si proseguirà verso Montecitorio per testimoniare con il digiuno contro le politiche migratorie di questo governo. E gli aderenti continueranno a digiunare per altri 10 giorni con un presidio davanti a Montecitorio dalle ore 8 alle 14.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Camorra a Caserta, accuse via social per prendere il potere: "Infame, te la fai con le guardie"

  • Ragazza muore ad appena 26 anni: gli amici sotto choc

Torna su
CasertaNews è in caricamento