rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità

Bilancio, è arrivata la diffida del prefetto. Ed il Consiglio può saltare ancora

Ma sul voto in aula ora pesa anche l'inchiesta della Dda

È arrivata questa mattina al Comune di Caserta la diffida del prefetto Raffaele Ruberto che fa partire il count-down per l'approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato, l'atto fondamentale per far ripartire la gestione economica-finanziaria dell'amministrazione dopo la dichiarazione del secondo dissesto finanziario. Ci sarà tempo dunque fino al prossimo 5 dicembre per approvare la delibera anche se il consiglio comunale, ufficialmente, è già convocato per lunedì 19 novembre.

Ma in quella data il Consiglio potrebbe saltare nuovamente, almeno stando a quanto trapela tra i consiglieri di maggioranza. L'idea di rinviare la seduta sarebbe legata al fatto che non sarebbero passati i 20 giorni di tempo dalla messa a disposizione degli atti per il bilancio, visto che la relazione dei revisori è stata consegnata solo il 9 novembre. Per questo motivo l'idea che sta balenando è quella di spostare l'approvazione ad un'altra data (3 dicembre?) per evitare possibili ricorsi. Ma lo spostamento del voto servirà anche a far passare un po' di tensione che si è accumulata nelle ultime ore per l'inchiesta della Dda che ha coinvolto in prima persona il sindaco di Caserta Carlo Marino, con la perquisizione domiciliare e dell'ufficio in Comune subita martedì mattina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, è arrivata la diffida del prefetto. Ed il Consiglio può saltare ancora

CasertaNews è in caricamento