menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La consigliera comunale Silvia Cauli

La consigliera comunale Silvia Cauli

Differenziata, Cauli: “Servono sanzioni più severe”

La consigliera 5 Stelle: “I controlli dei vigili sulle mie segnalazioni. Ma ora bisogna modificare il regolamento comunale”

“Le multe comminate dalla polizia municipale sono solo il primo passo. I cittadini devono responsabilizzarsi e, purtroppo, per farlo c’è bisogno anche di sanzioni più severe”. Ne è convinta la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle di Santa Maria Capua Vetere Silvia Cauli nel commentare l’attività della polizia municipale che ha multato quattro locali commerciali della città del Foro per la gestione della raccolta differenziata.

“Mi fa piacere che le mie continue segnalazioni siano state prese in considerazione - spiega la consigliera - perché è da settimane che le invio alla polizia municipale chiedendo di intervenire. Al tempo stesso abbiamo iniziato in commissione consiliare il lavoro per modificare il regolamento che potrebbe aiutare a colpire chi sbaglia. Perché ci si può lamentare ma solo se si vive secondo le regole”.

Sono ben cinque i punti su cui la consigliera ha chiesto di intervenire: introduzione della tariffazione puntuale per la riduzione dei rifiuti alla fonte; determinazione dei criteri di assimilazione dei rifiuti speciali non pericolosi prodotto dalle attività produttive artigianale e commerciali; la promozione attraverso maggiore pubblicità del compostaggio domestico; contenitori per la differenziata obbligatori nei pubblici esercizi; obbligo della raccolta differenziata durante le manifestazioni di ogni genere; definizione del sistema sanzionatorio per comportamenti scorretti o violazione dei divieti (anche fuori orario), con l’obiettivo di favorire la crescita del senso civico e del decoro urbano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento