rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Attualità Marcianise

Cade dalla sedia a rotelle, i soccorsi ritardano. "Un'ora e 40 minuti per l'ambulanza"

La denuncia pubblica dell'ex consigliere provinciale Piccolo

Attendere l'ambulanza un'ora e 40 minuti con una persona a terra. E' quanto accaduto in via Lucarelli a Marcianise nella giornata di giovedì 24 novembre. A denunciare l'accaduto è l'ex consigliere provinciale Angelo Piccolo.

"Sono stato inerme spettatore, con altre persone e due vigili urbani di Marcianise, di un vergognoso ritardato soccorso di una malcapitata signora ottantenne, straniera ma domiciliata in città, rimasta vittima di una rovinosa caduta per il ribaltamento della sedia a rotelle, causato dal basolato sconnesso, alle ore 11:50 circa. Sono subito intervenuti alcuni passanti ed abitanti del posto che hanno allertato prontamente il 118 ed aiutato la figlia, accompagnatrice della malcapitata vecchietta, nei primi soccorsi. Sono giunti sul posto, dopo pochi minuti, anche due vigili urbani. L'infortunata, già in gravi e precarie condizioni di salute, presentava una vistosa ferita sanguinante al sopracciglio destro ed era stata adagiata con il fianco destro sul basolato e coperta alla meglio con una coperta di fortuna, alla quale i vigili hanno aggiunto le loro giacche per meglio coprirla", ha riferito l'ex consigliere provinciale.

Piccolo poi aggiunge: "Numerose sono state le sollecitazioni telefoniche al 118 da parte dei vigili urbani ma l'ambulanza è giunta sul posto che erano le 13:35, esattamente un'ora e 40 minuti dopo la prima chiamata. Un tempo enorme per un pronto soccorso. E non è tutto. Con l'ambulanza e l'autista è arrivato solo un infermiere, mancava il medico. Non so altro. Mi auguro che la malcapitata non abbia riportato alcuna grave conseguenza per l'ingiustificabile e vergognoso ritardo. L' accaduto mi ha stravolto e ho pensato che tutti devono sapere la schifezza in cui versa la nostra sanità".

Quindi conclude: "Mi conforta il comportamento dei signori vigili, ai quali va il mio apprezzamento per il comportamento avuto ed ai quali rinnovo il mio invito a denunciare con puntuale rigore l'intera vicenda all'autorità giudiziaria per le iniziative di competenza, affinché la vergognosa inefficienza non rimanga impunita. Grazie a tutti coloro che si sono prodigati nell'azione di aiuto e conforto alla malcapitata signora e all'inerme figliola".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dalla sedia a rotelle, i soccorsi ritardano. "Un'ora e 40 minuti per l'ambulanza"

CasertaNews è in caricamento