Il Comune presenta il conto dopo la demolizione dell'officina abusiva

Il dirigente Natale firma la determina e avvia il procedimento di recupero della spesa di oltre 11mila euro

L'officina abusiva demolita dal Comune su ordine della Procura

Il Comune di Caserta spende oltre 11mila euro per abbattere un immobile abusivo e presenta il 'conto' ai proprietari. E' quanto emerge da una determina firmata dal dirigente comunale del settore Programmazione urbanistica, Giovanni Natale, che ha provveduto ad avviare il procedimento di recupero della spesa. 

L'intervento di demolizione, ordinato dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ha riguardato un locale a pian terreno abusivo e fatiscente, realizzato nel comune di Caserta al vicolo G.M. di Blasio n.2 angolo via Amalfi (proprio accanto all'ospedale di Caserta). Tale locale era stato adibito ad officina meccanica abusiva di circa 90 mq, priva di qualsiasi autorizzazione amministrativa e realizzata di fatto su un terreno coperto dal vincolo sismico e di inedificabilità dettato dal piano regolatore comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento