Iovino va via, il Comune resta con “soli” 2 dirigenti

Il sindaco spalma le deleghe del ‘pensionando’ ai colleghi

Francesco Biondi, Marcello Iovino e Giovanni Natale

Sono state distribuite tra i dirigenti del Comune di Caserta attualmente in servizio le deleghe di Marcello Iovino, ormai ex dirigente che dal primo ottobre è stato collocato a riposo per raggiunti limiti di età. Il decreto del sindaco Carlo Marino conferisce quindi a Francesco Biondi le deleghe del settore ‘Ambiente ed Ecologia’ e del servizio ‘Interventi di tutela del cittadino’, mentre al dirigente Giovanni Natale vanno le deleghe dei ‘Servizi demografici’ e ‘Patrimonio e manutenzione’. Il Comune resta quindi con soli due dirigenti a 'sbrigare' una mole di lavoro non indifferente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento