menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Carlo Marino e l'ex primo cittadino Pio Del Gaudio

Il sindaco Carlo Marino e l'ex primo cittadino Pio Del Gaudio

Incarico dell'ospedale al sindaco, Del Gaudio: "Grave errore del direttore generale"

L'ex primo cittadino: "Non e' vietato dalla legge, ma come può essere che il controllato affidi un incarico al controllore?"

"Quando ho letto la notizia su CasertaNews ho stentato a crederci. Per me è una cosa gravissima che il controllato affidi un incarico al suo controllore". L'ex sindaco di Caserta Pio Del Gaudio commenta così la delicata questione relativa all'incarico legale che l'azienda ospedaliera di Caserta guidata dal direttore Mario Ferrante ha affidato al sindaco del Capoluogo Carlo Marino. Un fatto non vietato da nessuna legge, è bene chiarirlo, ma che pone delle riflessioni sulla questione dell'opportunità "visto che il sindaco - aggiunge Del Gaudio - è la massima autorità sanitaria sul territorio e che, in quanto rappresentante istituzionale, interviene anche su alcuni atti importanti dell'azienda. Ma io - spiega - credo che la scelta grave sia quella del direttore generale di affidare l'incarico al primo cittadino di Caserta, cioè colui che dovrebbe controllarlo. Marino può essere anche il più bravo di tutti gli avvocati, ma è poco rispettoso dei cittadini casertani. Il sindaco ne risponderà alla sua coscienza".

E poi non manca una punzecchiata ai consiglieri comunali: "Io ricordo che quando ero sindaco i vari Maietta, Iarrobino e via dicendo che si indignavano per ogni cosa. Ora non si indignano più. Ecco, io mi indigno perché nessuno si indigna più. Un'attività di controllo sulle attività dell'amministrazione andrebbe sempre fatta. Quelle stesse attività che mi hanno distrutto sul piano umano quando ero sindaco ma che sul piano politico erano giuste. Oggi si lascia passare un atto che è eticamente scorretto, che è quello di dare un incarico dal controllore a controllato". E chiosa: "Per me ci sono due colpevoli: il direttore generale dell'ospedale ed i consiglieri della città, questi ultimi avrebbero dovuto dire al sindaco: ti sembra normale una cosa del genere?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico incidente sull'Appia: identificata la vittima

  • Cronaca

    Muore un altro paziente affetto da Covid-19

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento