rotate-mobile
Attualità Piedimonte Matese

Dehors, la città si 'spacca' in due zone. Nuovo regolamento dopo 15 anni

Ma l'opposizione consiliare sbotta e chiede un limite 'massimo' per le richieste di mq

Un nuovo regolamento per l’occupazione dei dehors pubblici, un tema di grande rilevanza per la comunità locale. Il processo di revisione e aggiornamento del regolamento è stato avviato a febbraio 2023 con l’approvazione del progetto da parte della Giunta Comunale. L’obiettivo principale di questo aggiornamento era quello di tenere conto delle esigenze attuali e di migliorare la regolamentazione per gli spazi all’aperto dedicati a ristorazione e attività commerciali. La consigliera Monica Ottaviani ha spiegato che “il regolamento originale risaliva al 2008 e aveva subito alcune modifiche nel 2022. Tuttavia, nonostante questi aggiornamenti, il regolamento non era più adeguato alle attuali esigenze delle attività commerciali presenti sul territorio. L’importanza di questo nuovo regolamento risiede nella sua capacità di adattarsi alle diverse esigenze delle attività locali.

Esso prevede la suddivisione dei dehors in tre categorie: tipo A, che include tavolini, sedie, ombrelloni o tende con un cordone per delimitare gli spazi; tipo B, che aggiunge pedane e la possibilità di pannelli trasparenti fissi o balaustre alla configurazione tipo A; tipo C, che comprende tutti gli elementi delle tipologie precedenti con l’aggiunta di ulteriori elementi di copertura e la possibilità di utilizzare tende e pannelli mobili”. Inoltre, il territorio di Piedimonte Matese verrà diviso in due zone: “Il centro storico e il territorio comunale esterno al centro storico. Questa suddivisione permetterà di regolamentare in modo diverso l’occupazione dei dehors in base alla loro ubicazione. Un aspetto particolarmente interessante è l’articolo 10, che introduce l’idea di “tavolini sotto le stelle”.

Si tratta di un progetto speciale a carattere periodico, attivabile dall’Amministrazione Comunale attraverso apposite ordinanze, che favorirà la convivialità e la socialità sugli spazi pubblici. Questo progetto si svolgerà annualmente dal 1° maggio al 15 ottobre e mira a creare un’atmosfera accogliente e piacevole in cui i residenti e i visitatori possano godere degli spazi pubblici”. La proposta di approvazione del nuovo regolamento è stata presentata al Consiglio Comunale e rappresenta un passo importante verso la promozione della vita sociale e commerciale a Piedimonte Matese. L’obiettivo dell’Amministrazione Comunale è creare un ambiente in cui la convivialità e la socialità siano incoraggiate e supportate, contribuendo così a rendere Caiazzo un luogo ancora più accogliente e vivibile. Sicuramente un passo verso un futuro migliore per tutti i cittadini.

Il consigliere comunale di opposizione Costantino Leuci ha invece votato contro il regolamento esprimendo questa sua considerazione: “E’ un regolamento molto ben fatto ma purtroppo però c’è un punto sul quale non ci troviamo d’accordo con la proposta e cioè il fatto che il regolamento non preveda alcun tetto massimo alla possibilità di occupare all’interno di una piazza o all’interno di una strada o di un contesto, da destinare, da concedere all’installazione di questi dehors. Noi pensiamo che una percentuale sia pure di massima, vada invece introdotta e vada mantenuta, perché certamente sono momenti importanti quelli della socialità negli spazi pubblici, come è stato anche detto nel regolamento. Ma noi oggi siamo chiamati ad approvare uno strumento che appunto resta nel tempo e regola tutto ciò che avverrà da domani mattina in poi in questo settore. E dunque non prevedere nessun tipo di limite, nessun tipo di percentuale massima di occupazione dei dehors, ci sembra configurare la possibilità teorica ma fino ad un certo punto, perché poi chiunque, qualunque soggetto, essendo in possesso di requisiti previsti, facesse la richiesta dovrebbe naturalmente ottenere l’autorizzazione, ci dicevo ci sembra configurare la possibilità di trasformare uno spazio pubblico in uno spazio commerciale tout court. E’ importante la concessione di queste autorizzazioni, ma con rammarico, noi dobbiamo votare contro la adozione di questo regolamento per le ragioni annunciate”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dehors, la città si 'spacca' in due zone. Nuovo regolamento dopo 15 anni

CasertaNews è in caricamento