Attualità

Il parroco si sfoga dopo l’ultimo giorno di Movida: "Spettacolo vergognoso"

Don Luigi De Rosa contro gli incivili: "Hanno lasciato il piazzale antistante la chiesa pieno di bottiglie di alcolici, cartoni di pizza da asporto, residui di confezionamento di canne"

Don Luigi De Rosa

L'ultimo giorno di movida, prima della 'zona rossa', presenta il conto. Un conto 'davvero salato' in termini di inciviltà, un vero e proprio 'attacco' al decoro urbano dovuto alla 'corsa' per l'ultima pizza, birra o cicchetto goduti in spensieratezza per le vie della città, prima del lockdown. E' quanto accaduto a Vairano Patenora, nella 'frenetica' serata di sabato, e lo 'spettacolo' a cui si è assistito in mattinata è stato davvero raccapricciante.

La denuncia arriva da don Luigi De Rosa, parroco della chiesa di Santi Cosma e Damiano e della parrocchia di Santa Maria del Monte, nonchè presidente dell'Istituto diocesano sostentamento del clero di Teano e vicario episcopale per l'amministrazione della Diocesi di Teano-Calvi, il quale si è letteralmente sfogato sui social. "E' semplicemente vergognoso lo spettacolo che si è presentato a me e ai fedeli che si recavano alla celebrazione della messa mattutina - ha sottolineato don Luigi De Rosa - Il piazzale antistante la chiesa, il prato e tutti i viali che conducono alla chiesa, totalmente invasi da centinaia e centinaia di bottiglie di alcolici, cartoni di pizza da asporto, residui di confezionamento di canne, ecc. Carissimi baristi e ristoratori, è noto a tutti che sono sempre stato dalla vostra parte e certamente non è da imputare a voi la responsabilità di tutto ciò, ma credo sia giusto anche da parte vostra fare un serio esame di coscienza, se tacitamente consenzienti a questo degrado sociale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parroco si sfoga dopo l’ultimo giorno di Movida: "Spettacolo vergognoso"

CasertaNews è in caricamento