menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il faccia a faccia col sindaco in sala giunta

Il faccia a faccia col sindaco in sala giunta

Strade ‘killer’ nelle frazioni, il sindaco incontra i residenti in Comune

In sala giunta il faccia a faccia con Marino su buche, illuminazione pubblica e fogne

Strade disastro, illuminazione deficitaria e disfunzioni dell'impianto fognario. Sono questi i principali disagi che attanagliano Casolla, Mezzano, Piedimonte di Casolla, Staturano, Santa Barbara e Tuoro (tutte frazioni di Caserta) e che hanno spinto i residenti a chiedere un incontro al sindaco Carlo Marino. Una richiesta ben accolta dal primo cittadino che, nel pomeriggio di lunedì 18 gennaio, presso la sala giunta del Comune, ha ricevuto una piccola delegazione di residenti, coordinata dal presidente dell'associazione 'CasertAzione', Francesco Guida.

"Nel nostro circondario si registra un malcontento generale dovuto ad una serie di disagi e di necessità rimaste inevase - ha dichiarato Francesco Guida - L'incontro con il sindaco Marino è un passo dovuto dopo le critiche che più volte gli abbiamo mosso. Ciò testimonia che non siamo i soliti leoni da tastiera che si nascondono dietro un post pubblicato sui social, ma che vogliamo davvero risolvere i problemi che affliggono le nostre frazioni, recuperando quello spirito di sentinelle dell'Amministrazione fondamentale per costruire una comunità migliore".

Molteplici sono state le questioni affrontate nel corso dell'incontro in Comune. Su tutte le difficoltà legate al dissesto stradale in particolar modo di via Ruta, via Parrocchia a Mezzano, via D'Errico, via Gargiulo, via San Marco a Tuoro e via Fusco a Casolla. Ma anche il problema fogne in via Croce, così come la mancanza di illuminazione pubblica in diversi punti strategici delle 6 frazioni.

"È chiaro che un pezzo importante della storia della città di Caserta parte dalle 23 borgate - ha sottolineato il sindaco Carlo Marino - Basti pensare che sono tutte nate prima della Reggia. Ma se vogliamo valorizzare la storia e l'identità di questi luoghi abbiamo l'obbligo di partire dalle infrastrutture e dalla manutenzione delle strade. Dobbiamo cercare di recuperare tutto quello che non è stato fatto negli ultimi cinquant'anni". "Purtroppo le difficoltà finanziarie del Comune ci hanno portato a fare investimenti maggiori per il centro città piuttosto che per le frazioni - ha ammesso il sindaco di Caserta - Ma ciò non va bene, abbiamo sbagliato e dobbiamo quindi rimediare".

Per quanto riguarda la questione asfalti Marino ha assicurato: "In questa settimana inizieremo proprio da via Ruta, che si trova in una condizione di criticità assoluta. Ovviamente è necessario che il clima sia favorevole, considerato che per asfaltare una strada le temperature non devono essere al di sotto dei 7 gradi". Poi sulle fogne: "Abbiamo iniziato a programmare un maxi intervento in tutta la città, perché sono proprio le fogne la principale causa del dissesto stradale. Inoltre abbiamo ricevuto un finanziamento di 24 milioni di euro per il rifacimento delle condutture idriche da eseguire in diverse zone della città, tra cui anche Casolla". Infine per quanto riguarda l'illuminazione pubblica, i residenti e il sindaco si sono dati quattro mesi di tempo per elaborare una piantina dettagliata con tutti i punti di maggiore criticità dove intervenire con tempestività ed efficacia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento