"Degrado e sporcizia al parco, bambini costretti a giocare nella sabbia" | FOTO

La denuncia a CasertaNews di una mamma: "E' indecente la condizione del parco di via della Libertà"

La sabbia nella quale sono costretti a giocare i bambini

"Ho fatto lo sbaglio di portare mio figlio al parco vicino a via della Libertà a Lusciano. Non ci tornerò mai più. Degrado, sporcizia in ogni angolo e soprattutto bambini costretti a camminare nella sabbia". E' questa la denuncia che un genitore ha affidato a CasertaNews circa le condizioni della piazzetta che praticamente si trova di fronte ad un importante bar della cittadina luscianese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il parco fino a qualche settimana fa era recintato e ovviamente non era permesso l'accesso ai bambini, oggi invece quel 'nastro' è stato praticamente distrutto e non si capisce in realtà se è possibile o meno accedere all'area. In pratica la zona non è transennata e può accedere chiunque "come sono entrata pure io con mio figlio dopo essermi fermata al bar. Il bambino ovviamente non vedeva l'ora di andare sulle giostrine ma è stato veramente indecente. C'era sabbia dappertutto, ad un certo punto vedevo bambini completamente pieni di terra. Senza dimenticare poi i cestini per i rifiuti, impossibile trovare un minimo di spazio dove gettare anche una semplice carta. Pieni fino all'orlo e con sporcizia veramente dappertutto. Assurdo che dall'amministrazione comunale nessuno faccia nulla. Risultato? Sono tornata a casa con le scarpe che devono essere gettate e con gli abiti da lavare assolutamente perché pregni di terra". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

  • Muore un altro paziente che aveva contratto il virus nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento