rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità San Prisco

Degrado nella villa comunale, 180mila euro per i lavori

Approvato dalla giunta lo studio di fattibilità per riqualificare il bene di via Parito

Centottantamila euro per i lavori di riqualificazione della villa comunale sita in via Parito, angolo via Salvo D’Acquisto, a San Prisco. Approvato dalla giunta, guidata dal sindaco Domenico D’Angelo, lo studio di fattibilità predisposto dall’architetto Nicola Di Rienzo (responsabile comunale del settore Lavori Pubblici e Urbanistica).

Il progetto, inserito nella programmazione triennale dei Lavori Pubblici 2020/2022 e nell’elenco annuale 2020, prevede opere volte a dare funzionalità e decoro urbano alla villa comunale che versa allo stato attuale in condizioni di abbandono e degrado, e vede in prima fila l'assessore ai Lavori Publici Antonio Morgillo e il consigliere comunale Prisco Sbordone.

Un'opera tanto attesa in città, dove la cura del verde pubblico e la messa in sicurezza del patrimonio comunale restano questioni scottanti. Molte infatti sono le lamentele da parte dei cittadini a tal proposito. Non ultimi, ricordiamo, l'esposto inviato alla Corte dei Conti e la missiva inoltrata all'Asl da parte dell'ex assessore D'Angelo, per il ripristino delle norme igieniche nelle aree comunali adibite a verde pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado nella villa comunale, 180mila euro per i lavori

CasertaNews è in caricamento