Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità Mondragone

Degrado, abbandono e fumo negli occhi dei turisti. "Incantatore di serpenti, dimissioni immediate"

Il dirigente provinciale di Fratelli d'Italia accusa il sindaco: "Non è un buon amministratore"

Negli ultimi giorni, il sindaco di Mondragone ha posto grande enfasi su iniziative culturali, tra cui l'installazione della statua della Venere e del Drago e la scritta "I Love You Mondragone". Tuttavia, il dirigente provinciale di Fratelli d'Italia (FdI), Belli, ha espresso forti critiche, accusando l'amministrazione di trascurare problemi ben più urgenti e pratici che affliggono la città.

In un intervento duro e diretto, Belli ha sottolineato come, nonostante le nuove opere, la città continui a soffrire per la mancanza di manutenzione delle infrastrutture esistenti. "Parlano di scritture e statue di venerazione, ma la pista ciclabile?" ha esordito Belli.

Belli ha inoltre puntato il dito contro la situazione dei marciapiedi, della "Casa del Mare" e della piattaforma cementizia ancora presente sulla sabbia, tutte aree che richiedono interventi urgenti. "La Casa del Mare è in condizioni di degrado. Siccome i fondi sono del Ministero dell'Interno, perché non ha chiesto al ministro Piantedosi di intervenire per quest'opera abbandonata?" ha chiesto retoricamente, accusando il sindaco di non aver sollecitato il necessario supporto governativo per risolvere queste problematiche.

L'accusa è chiara: il sindaco sarebbe "solo un incantatore di serpenti, tutto fumo e niente arrosto," incapace di fornire un piano turistico adeguato o un programma estivo per la città. Le infrastrutture per ciclisti e pedoni restano in uno stato deplorevole, creando difficoltà quotidiane per i cittadini.

"Questo è turismo? Questo è decoro? Questa è bellezza?" ha incalzato Belli, sollecitando il sindaco a dare spiegazioni e a mettere in atto un piano concreto per migliorare le infrastrutture cittadine.

Il dirigente provinciale di FdI non ha risparmiato parole dure, chiedendo infine le dimissioni del sindaco. "Mondragone ha bisogno di brave persone e anche di bravi amministratori, che lei non è," ha concluso Belli, rappresentando il malcontento di una parte della cittadinanza che desidera vedere risultati tangibili piuttosto che promesse e simboli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado, abbandono e fumo negli occhi dei turisti. "Incantatore di serpenti, dimissioni immediate"
CasertaNews è in caricamento