Attualità Sessa Aurunca

Debito monstre del Comune, il commissario paga 9 milioni di euro alle imprese

Cantadori rende operativo il piano di risanamento: saldato già il 57,5% dei debiti contratti dall'Ente

Il commissario prefettizio di Sessa Aurunca, Andrea Cantadori

Il mese di gennaio 2021 decreterà il risanamento dell’esposizione debitoria del Comune di Sessa Aurunca pari a 16 milioni di euro reso possibile grazie ad un finanziamento agevolato richiesto dalla precedente amministrazione comunale al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il 23 ottobre 2020 venne erogata dalla Cassa Depositi e Prestiti una somma pari a 15,7 milioni di euro con un piano di restituzione trentennale ad un tasso dell’1,26% per fronteggiare il disequilibrio economico dell’Ente ad un passo dal dissesto finanziario. Il commissario prefettizio Andrea Cantadori, poco dopo l’insediamento avvenuto il 10 novembre, ha reso attuativo il piano attestato di risanamento e, nella prima tranche di pagamento, sono stati già saldati debiti commerciali contratti dall’Ente con imprese locali e non del valore di 9,2 milioni di euro.

Il 70% dell’esposizione debitoria comunale è rappresentata dal debito di energia elettrica per l’energizzazione dei pozzi per l’approvvigionamento idrico. La prelazione nel saldo dei creditori locali e non locali con una forte esposizione debitoria è stata risolta, nell’intendimento della gestione commissariale con una anticipazione di liquidità in un’ottica di rinvigorimento dell’economia cittadina fortemente sensibilizzata per la situazione epidemiologica attuale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debito monstre del Comune, il commissario paga 9 milioni di euro alle imprese

CasertaNews è in caricamento