menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

De Luca: “Vittoria simbolo dell’orgoglio campano”. Allarme Covid: “Sottovalutazione drammatica”

Il governatore commenta la straripante vittoria alle Regionali col pensiero alla situazione sanitaria: “E’ diventata necessaria una nuova linea di rigore”

Da un lato la soddisfazione per la vittoria, straripante, alle elezioni regionali; dall’altra, la preoccupazione per una situazione sanitaria preoccupante per il ritorno della pandemia da Covid-19. Sono i due temi centrali della conferenza stampa di Vincenzo De Luca, governatore riconfermato alla guida della Campania, dopo che è diventata praticamente certa la sua vittoria alle Regionali, con quasi 30% di vantaggio su Stefano Caldoro e Valeria Ciarambino.

“Questo risultato esprime l’orgoglio di Napoli e della Campania per la riconquistata dignità sul piano nazionale ed internazionale - ha affermato - Oggi possiamo camminare a testa alta in Italia e possiamo affrontare la sfida dell’efficienza. Questo risultato è il frutto della condivisione del programma che abbiamo indicato per il futuro, che ha al centro un solo obiettivo: il lavoro. Abbiamo l’ambizione di interrompere l’emorragia dei giovani dal Sud al Nord. A questo si aggiunge l’obiettivo di conquistare standard elevati per quanto riguarda i grandi servizi di civiltà. Considero questo risultato un risultato di popolo, che ha espresso l’unità delle energie positive delle forze sane”.

Ma il pensiero va anche alla situazione sanitaria, con le preoccupazioni per l’aumento dei contagi da coronavirus: “Io credo che siamo di fronte ad una sottovalutazione drammatica della situazione dell’Italia. Vedo una distrazione ed un rilassamento generale. L’ondata di ripresa dell’epidemia è già presente in Italia, ma non l’abbiamo capito. E’ già diventata necessaria una linea di nuovo rigore e controllo su comportamenti non responsabili. Sarebbe irresponsabile non capire che siamo già nella seconda ondata di epidemia. La Campania è una regione molto esposta, perché abbiamo la più alta densità abitativa d’Italia. Mi auguro che ad horas ci fermiamo, riflettiamo e prendiamo decisioni conseguenti. Superando il clima di rilassamento, diffusosi nel nostro Paese”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento