rotate-mobile
Attualità

De Luca: "No a ricatti di cliniche e laboratori. Gli mandiamo i carabinieri"

Il presidente della Regione invita alla prudenza per Pasqua: "Indossate la mascherina al di là delle ordinanze nazionali e regionali"

Appello alla prudenza in vista delle imminenti festività pasquali. E' quello che arriva dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della solita diretta del venerdì per fare il punto sull'emergenza sanitaria.

De Luca ha invitato i campani ad "essere prudenti e indossare la mascherina, al di là delle ordinanze regionali e nazionali". Poi il presidente ha fatto il punto sui primi risultati dell'app Campania in Salute, lanciata in settimana. "Abbiamo un'app per la sanità già scaricata da 18mila persone: possono essere prenotate visite mediche, le esenzioni, cambiare il medico di base. Credo sia un bel servizio e proseguiremo così nel programma burocrazia zero", ha detto il governatore. 

Sempre sul fronte della salute "stiamo per lanciare un'iniziativa per i diabetici - ha detto De Luca - dobbiamo realizzare entro il 2022 altri centri diabetici sia pubblici sia privati. E' una delle maggiori emergenze che abbiamo con circa 800mila pazienti". Infine, un passaggio sulla questione tetti di spesa di cliniche e laboratori privati: "chiuderemo entro aprile una proposta per cliniche e laboratori privati - annuncia - Se c'è qualche laboratorio che dice che ha esaurito il tetto di spesa il 10 del mese gli mandiamo i carabinieri. Non vogliamo subire ricatti da nessuno. Dobbiamo correggere alcune cose collegate alla decisione presa dei tetti di spesa per struttura. Decisione presa perché non tutti facevano le persone corrette. La soglia va corretta anche tenendo conto dei due anni di Covid che abbiamo avuto. Nessuno pensi di tornare indietro e di fare ricatti", ha concluso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "No a ricatti di cliniche e laboratori. Gli mandiamo i carabinieri"

CasertaNews è in caricamento