Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

De Luca: "Proposte dai privati per 4 miliardi per il rilancio del litorale"

Il governatore al convegno sul masterplan: "Pugno di ferro contro la mafia nigeriana"

De Luca ha chiuso il convegno a Castel Volturno

Proposte di imprenditori per circa 4 miliardi di euro ed una disponibilità di progetti per 480 milioni. Sono questi alcuni dati diffusi stamattina dal governatore della Campania Vincenzo De Luca a margine della conferenza per fare il punto sullo stato dell'arte del masterplan per il litorale domitio flegreo.

"Per un anno e mezzo - ha sottolineato il presidente della Regione - abbiamo portato avanti un lavoro consultando le forze imprenditoriali, sociali, le istituzioni territoriali, per affrontare il problema della riqualificazione di una delle aree di maggiore prospettiva di sviluppo della Regione Campania. Questa zona può diventare la Romagna del Sud, possiamo creare un'economia del mare ma anche uno sviluppo fondato su un'agricoltura straordinaria e un patrimonio storico artistico eccezionale, capace di creare decine di migliaia di posti di lavoro".

L'area però necessita anche di una nuova dotazione infrastrutturale, in particolare "bisogna creare strade, lavorare per una mobilità sostenibile, una riqualificazione ambientale e completare il progetto Bandiera Blu con la ristrutturazione e il potenziamento depuratori per avere un litorale balneabile. E' uno dei grandi progetti a cui vale la pena dedicare anni di impegno - ha assicurato De Luca - anche per dare una nuova prospettiva di lavoro a un'intera generazione in un'area enorme, che va dal Garigliano fino a Pozzuoli e Monte di Procida, che per anni è stata massacrata sul piano urbanistico, ferita e lacerata da fenomeni di abusivismo, camorra e disordine urbano. Già solo pensare di mettere in ordine questo territorio è un atto di coraggio, ma se non si parte non si riqualificherà mai".

De Luca ha poi fatto un passaggio sulla mafia nigeriana parlando della necessità di "politiche di sicurezza molto più rigorose di quanto non sia avvenuto in passato. Io parlo di mafia nigeriana da anni - dice il presidente della Regione - ma non sono stato ascoltato, abbiamo fatto finta di non vederla". Sul tema, De Luca chiede di avere "il massimo senso di umanità verso la povera gente" ma bisogna usare "il pugno di ferro nei confronti di delinquenti e mafiosi, nigeriani o meno che siano. L'insediamento della mafia nigeriana - rileva - è cresciuto, diventando anche autonomo rispetto alla camorra locale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "Proposte dai privati per 4 miliardi per il rilancio del litorale"

CasertaNews è in caricamento