"De Luca come Hitler", attacco shock della coordinatrice di 'Caldoro Presidente'

Pomposo attacca gli ultimi provvedimenti del governatore: "Violenta psicologicamente i campani e le loro tasche". Dopo qualche ora il dietrofront: "E' stato un errore di trascrizione"

Nicoletta Pomposo

"De Luca come Hitler". E' questa la frase shock lanciata dalla coordinatrice della lista "Caldoro Presidente" in provincia di Caserta Nicoletta Pomposo

Pomposo ha attaccato il governatore con un post al vetriolo su Facebook accusandolo di violentare "psicologicamente i campani e le loro tasche". Nel mirino della coordinatrice le "multe da mille euro per chi non indossa la mascherina entrando negli esercizi pubblici" e l'ultimo provvedimento che impone di "mostrare la carta di identità per chi vuole entrare nei ristoranti". 

Pomposo poi rincara la dose: "Ma il centrosinistra ed in particolare il Pd come fanno ad appoggiare un candidato fascista come De Luca? Io da cittadina mi sento offesa con queste pressioni". 

pomposo-3

Dopo che è scoppiata la bufera, però, Nicoletta Pomposo è tornata sui suoi passi: "Non era mia intenzione fare quel paragone, è stato un errore nella scrittura del quale non mi ero accorta in prima battuta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

  • Altre 8 vittime del virus nel casertano ma i nuovi positivi sono in calo

Torna su
CasertaNews è in caricamento