rotate-mobile
Attualità

De Luca ospite da Vespa: “Non mettiamo le barriere al confine ma servono controlli”

Non c’è stato un duello rusticano col collega della Lombardia Fontana

Il duello rusticano tanto atteso non c’è stato, ma a ‘Porta a Porta’ il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha ribadito la propria idea in collegamento col collega della Lombardia Attilio Fontana. “Io credo che bisogna riaprire ma farlo con intelligenza. Nessuno vuole mettere le barriere, i jersey o i cavalli di frisia da nessuna parte. Occorre prudenza, ma manteniamo i controlli. Chi va da Milano a Napoli, e viceversa, deve essere bloccato e sanzionato".  Durante il confronto con Fontana, De Luca ricorda che la sua richiesta di limitare la mobilità tra le regioni d'appartenenza "non riguarda le merci, visto che le filiere alimentari già funzionano perfettamente", ma le persone. Al collega Fontana precisa che "bisogna usare la ragione per capire le specificità dei territori. In Campania abbiamo adottato misure rigorose perchè è la Regione a maggior densità abitativa d'Italia e, nella fascia costiera, la più densamente popolata d'Europa. Siamo al livello di Singapore. Siamo l'unica regione - sottolinea - in cui non si può sbagliare sennò c'è un'ecatombe". Dal canto suo Fontana ha replica al governatore della Campania affermando che quella di De Luca è una "posizione insostenibile. E comunque lo deciderà il governo nazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca ospite da Vespa: “Non mettiamo le barriere al confine ma servono controlli”

CasertaNews è in caricamento