rotate-mobile
Attualità

De Luca: "Mascherine obbligatorie fin dopo Carnevale. Vaccinati 150mila bambini"

Il presidente della Regione torna a parlare dopo le due settimane di "pausa forzata"

Dopo due settimane di pausa a causa dell’elezione del presidente della Repubblica che lo ha visto impegnato a Roma, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è tornato a fare il punto settimanale sulla pandemia da Covid-19. E non ha mancato di lanciare frecciate al governo Draghi che “ha deciso che da oggi non è obbligatorio la mascherina all’esterno, in Campania abbiamo deciso diversamente. Vorremo evitare, diversamente dal governo nazionale, finzioni o prese in giro. Quando si passeggia in una strada commerciale come si fa a distinguere tra assembramento o meno. E’ preferibile fare un piccolo gesto di prudenza, saltare il periodo di Carnevale, per evitare di far riaccendere il contagio”.

Sul fronte Covid, il governatore ha evidenziato come sia migliorato “il dato della vaccinazione per i bambini tra i 5 e gli 11 anni, siamo a 150mila bambini che hanno avuto la prima dose (circa 20mila sono casertani), con altri 50mila che hanno avuto anche la seconda dose. Sulla scuola stiamo uscendo da problemi delicati - ha aggiunto - Non abbiamo condiviso col Ministero della Pubblica istruzione alcune scelte e ne abbiamo contestato alcune dichiarazioni propagandistiche. Il mese di gennaio è stato un caos in tutta Italia per dirigenti e famiglie, le maschere che dovevano arrivare non sono mai arrivate”.

De Luca ha poi affrontato vari temi nazionali (dalla gestione del Pnrr alla legge elettorale), evidenziando comunque come è giunto il tempo di “ricominciare a vivere. Attenderemo le indicazioni sulle vaccinazioni. Se, come sembra, dovrà essere gestita con una vaccinazione annuale, credo che sia una cosa fattibile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "Mascherine obbligatorie fin dopo Carnevale. Vaccinati 150mila bambini"

CasertaNews è in caricamento