De Luca minaccia la 'chiusura delle frontiere': "L'80% dei nuovi contagi importati dall'estero"

Il presidente della Regione chiede maggiori controlli

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

“Abbiamo verificato, negli ultimi giorni, che l'80 per cento dei contagi registrati deriva da contatti con cittadini provenienti o rientranti dall'estero. E’ indispensabile sottoporre quanti arrivano o rientrano dall'estero all'obbligo di quarantena in relazione ai voli provenienti da Paesi a rischio”. E’ il messaggio che ha lanciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che minaccia una nuova chiusura delle frontiere regionali.

“Sono indispensabili il controllo della temperatura corporea ma anche test sierologici, e una stretta rigorosa sui controlli, altrimenti diventerà inevitabile la chiusura delle frontiere - ha aggiunto - L'invito ai cittadini è di rispettare rigorosamente le misure di precauzione e prevenzione previste, senza le quali va evitato di avere contatti con quanti, anche familiari, rientrano da viaggi all’estero".

I fatti denunciati da De Luca si sono verificati, ad esempio, a Villa Literno dove una coppia italiana che vive all'estero, rientrando nell'agro aversano per trascorrere qualche giorno di vacanza, ha scoperto di essere positiva al Covid-19 ed ha contagiato altre tre persone che avevano avuto contatti con loro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento