rotate-mobile
Attualità

Maltempo, Zinzi: "Casertani in difficoltà e Marino scompare... tra le onde"

Giaquinto (Speranza): "Sciatteria e negligenza fanno disastri"

“Ancora una volta in presenza di un’emergenza il sindaco Carlo Marino si dilegua senza dare comunicazioni ufficiali ai cittadini per un’intera giornata salvo poi riemergere dalle onde con un’ordinanza tardiva". Così il capo dell’opposizione di centrodestra al Comune di Caserta, Gianpiero Zinzi. "Dinanzi ad eventi atmosferici di questa intensità e forza, peraltro annunciati dal bollettino della Protezione Civile regionale, ci saremmo aspettati una maggiore attenzione e la previsione di misure di precauzione - aggiunge Zinzi - Alberi caduti, auto distrutte, strade allagate e danni alle attività commerciali. Nel frattempo lavoreremo perché anche Caserta finalmente possa dotarsi di un adeguato Piano comunale della Protezione civile, una necessità che abbiamo evidenziato anche in campagna elettorale”.

Molto duro anche il commento di 'Speranza per Caserta'. "Le immagini che abbiamo visto oggi nella nostra Città hanno dell’incredibile. Un vero disastro causato anche dalle mancate e cattive manutenzioni svolte dall’Amministrazione uscente condotta dal riconfermato sindaco Marino. Mentre lo stesso sindaco è chiuso in un silenzio tombale sui temi promessi in campagna elettorale e sul disastro odierno, difatti il massimo che ha fatto è stato chiudere le scuole nella giornata di domani. La città ha urgenza di lavori di manutenzione seri e programmatici, di tombini e canali di scolo, nonché di una corretta potatura degli alberi (non violenta ed inutile)".

“La campagna elettorale della ‘Strada Maestra’ -commenta il coordinatore di Speranza per Caserta, Danilo Giaquinto - ed i “Bella Ciao” cantati in Consiglio Comunale da soggetti provenienti da tutt’altra collocazione politica, sono finiti, adesso è ora che l’Amministrazione si interessi alla realtà delle cose, agli alberi caduti sulle autovetture, alle vie allagate, a tutti i danni economici riportati dopo la giornata di oggi”.

E' pur vero, potrebbe obiettare qualcuno, che gli eventi atmosferici di oggi sono stati davvero eccezionali: “Non lo mettiamo in dubbio – aggiunge Giaquinto - però è evidente che la forza della natura ha tanto più effetti nefasti, quanto più incontra la sciatteria e la negligenza umana. Peraltro, anche sul piano del contrasto ai cambiamenti climatici, Caserta negli ultimi anni è stata maglia nera, tra cementificazione selvaggia e consumo di suolo sfrenato a fronte di nessuna seria politica di mobilità sostenibile e di contrasto alle emissioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, Zinzi: "Casertani in difficoltà e Marino scompare... tra le onde"

CasertaNews è in caricamento