Crisi in maggioranza dopo la revoca dell'assessore: "Il sindaco deve dimettersi"

L'affondo di Sorvillo, Tuozzi, Marrese e Nicolò contro il primo cittadino Antonio Russo

Il sindaco Antonio Russo

"Il comportamento tenuto da noi consiglieri comunali, supportato da atti ufficiali, dimostra senza alcun dubbio che la crisi in maggioranza non è stata voluta da noi e che ci siamo adoperati per risolverla. Non siamo interessati alle poltrone". I consiglieri comunali di Carinola Maria Sorvillo, Giuseppina Tuozzi, Antimo Marrese e Mario Nicolò intervengono ancora una volta sulla crisi in maggioranza aperta dopo la revoca dello stesso Marrese dalla carica di assessore da parte del sindaco Antonio Russo.

"Abbiamo più volte richiesto al sindaco, anche tramite l’interlocuzione con il presidente del Consiglio Antonella Migliozzi, per un confronto sull’argomento senza avere risposta - sottolineano - Allo stato dei fatti, considerato che il sindaco non ha più la maggioranza che lo sosteneva, ribadiamo la volontà alla soluzione della crisi che per noi non può prescindere da un percorso naturale: dimissioni del primo cittadino, convocazione da parte di quest’ultimo dei gruppi che sostenevano la maggioranza, redazione di un programma da portare in consiglio comunale la cui approvazione traghetterà l’amministrazione fino alla fine della legislatura". "Noi continueremo a svolgere il nostro ruolo nell’interesse della comunità", concludono Sorvillo, Tuozzi, Marrese e Nicolò.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

  • La Dea bendata bacia il casertano: vinti 100mila euro

Torna su
CasertaNews è in caricamento