menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Minoja del movimento 'Ora'

Antonio Minoja del movimento 'Ora'

"Il sindaco in silenzio sta cercando stampelle per la sua maggioranza"

Il duro attacco del movimento 'Ora': "Il bilancio ha fatto emergere tutta la realtà"

“Le ultime vicissitudini ed accadimenti che impegnano l’amministrazione comunale di Capua  non si trovano in delibere o atti amministrativi, ma sono tutte a  suon di comunicati, post sui social e silenzi assordanti”. E’ quanto denuncia in una nota il movimento ‘Ora’ guidato da Antonio Minoja. “Oltre agli innumerevoli buoni propositi ma pochi fatti. Se da un lato si registra la totale assenza amministrativa, è  frenetica la dialettica interna alla maggioranza che vede una parte appiattita ed insonne, un’altra che lamenta lo scarso coinvolgimento e la totale indifferenza, tanto da inviare ultimatum che il sindaco Luca Branco ritiene di poter ignorare con l’alibi dell’emergenza in corso ma che oltre alla diretta Facebook non produce ulteriori atti concreti. Insomma tra tanto fumo un pò di chiarezza è venuta fuori, anche se ad onor del vero a noi era apparso chiaro già da tempo”.

Per il movimento di opposizione “la votazione del bilancio ha fatto emergere il malcontento di alcuni consiglieri di maggioranza e appare evidente che, mentre la sua stessa maggioranza non spende una sola parola a difesa del sindaco e su quello che è avvenuto, chi trova il tempo di giustificarlo è lo stesso Movimento 5 Stelle che da stampella si autopromuove a baluardo, provocando intense e forti critiche anche al proprio interno tra i propri militanti, che evidentemente avevano altre intenzioni mentre i consiglieri 5S altre aspettative.  La  serenità,  almeno apparente,  ed il silenzio del sindaco sono forse dovutaialla probabile attività di reclutamento, più o meno volontario che potrebbe verificarsi dotando l’amministrazione di stampelle ed eventuale ombrello aggiuntivo. Attendiamo fiduciosi perché a breve questi nodi si scioglieranno ed oltre a fare ulteriore chiarezza ed assegnare ruoli poltrone strapuntini e qualche encomio solenne sapremo chi rispetta la volontà degli elettori e chi invece si serve di questi ultimi per poi scegliersi la collocazione più consona, magari con la presunzione del senso di responsabilità e del cambio di passo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento