rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Capodrise

Studenti in marcia contro le vittime innocenti delle mafie

La manifestazione conclusa con la consegna di un bene confiscato

Un corteo per celebrare la 'Giornata del ricordo e dell'impegno delle vittime innocenti delle mafie' si è tenuto stamani a Capodrise.

Una manifestazione organizzata dal dirigente scolastico Pietro Bizzarro dell'Istituto Comprensivo 'Gaglione' che ha interessato via Gaglione, via Santa Lucia, via Dante, via Santa Croce, via Donizetti e via Giannini per poi concludersi con un incontro dibattito sul tema delle mafie nel Palazzo delle Arti. Al convegno hanno partecipato il magistrato Catello Maresca, il vice prefetto di Caserta Vincenzo Lubrano, l'assessore regionale alla Sicurezza Mario Morcone, il sindaco di Capodrise Vincenzo Negro.

Durante il dibattito, dal delegato della Prefettura casertana è stato posto l'accento sulla valenza che assume nel contesto territoriale la confisca di un bene che si accinge ad esser restituito alla collettività. Nell'articolazione degli interventi per il contrasto alla criminalità organizzata dei locali sodalizi la Prefettura casertana ha disposto 1800 confische di beni immobili ai quali si sono aggiunte 266 aziende.

Il dibattito poi si è concluso con l'inaugurazione di un bene confiscato alla criminalità organizzata e destinato ad archivio comunale. Presenti all'evento le rappresentanze dei carabinieri della compagnia di Marcianise, della guardia di finanza marcianisana e del Commissariato di Marcianise.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti in marcia contro le vittime innocenti delle mafie

CasertaNews è in caricamento