Zone rosse, altri 5 comuni casertani 'attenzionati': rischiano il lockdown

Ecco le aree monitorate dall'Asl di Caserta. A Marcianise ed Orta di Atella altri 400 contagi dopo i primi giorni di chiusura totale

I positivi che continua ad aumentare ad un ritmo sopra la media provinciale. Sono queste le motivazioni con le quali il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha adottato la proroga di tre giorni della zona rossa a Marcianise ed Orta di Atella, in attesa di capire se basteranno le nuove restrizioni del Dpcm di Giuseppe Conte per fermare il trend del contagio in Campania. 

Altri 400 casi nelle zone rosse in 10 giorni 

Fino a sabato, dunque, i cittadini di Marcianise ed Orta di Atella dovranno restare nelle proprie abitazioni, così come resteranno chiusi tutti i negozi che non rappresentino “attività fondamentali”. Secondo i dati dell’Asl di Caserta portati all’attenzione dell’Unità di Crisi regionale, infatti, dal 24 ottobre ad Orta di Atella si sono registrati 204 nuovi casi di contagio (attualmente 442 persone positive su 27.419 residenti, con un tasso di prevalenza pari a 16,69 ogni 1000 abitanti); discorso simile per Marcianise dove, dalla data della zona rossa, si sono registrati 225 nuovi casi (468 positivi attuali su 39.400 residenti, con un tasso di prevalenza pari a 11,87 ogni 1000 abitanti).

Altri 5 comuni rischiano la zona rossa

Ma nei meandri dell’ordinanza numero 88 firmata nella tarda serata di mercoledì dal governatore campato si legge anche altro. In particolare che l’Asl di Caserta sta “attenzionando” altri 5 comuni della provincia di Caserta che, a questo punto, potrebbero rischiare di finire in ‘zona rossa’. Si tratta di San Felice a Cancello, Cesa, Succivo, Castel Morrone e Sant’Arpino “i quali - si legge nell’ordinanza di De Luca - presentano una prevalenza alta rispetto alla media provinciale”. Nei tre comuni dell’agro aversano la situazione è molto delicata. Secondo i dati ufficiali dell’Asl di Caserta (aggiornati al 4 novembre), attualmente a Cesa ci sono 289 positivi (su circa 9mila residenti), 183 a Succivo (su circa 9mila residenti) e 293 a Sant’Arpino (su una popolazione di circa 14mila persone). A Castel Morrone ci sono invece 67 persone contagiate dal Covid-19 (su 3700 abitanti circa), mentre a San Felice a Cancello sono ben 390 gli attuali positivi su circa 17mila abitanti.

ordinanza regione zone rosse-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento