Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Pasticcio Asl, sospesi anche 3 vaccinati ed una dipendente in maternità

Il manager dopo 24 ore revoca i provvedimenti adottati martedì

Pugno duro sì, ma con qualche errore. Tra i 22 dipendenti che sono stati colpiti dal provvedimento di sospensione adottato nella giornata di martedì 17 agosto dal direttore generale Ferdinando Russo a carico dei dipendenti dell’Asl di Caserta che ancora non risultavano vaccinati, c’è stato anche chi è stato colpito per errore.

Tre dipendenti, infatti, hanno notificato all’azienda sanitaria di essersi sottoposti al vaccino; così come un’altra dipendente ha comunicato di essere in congedo per maternità.

Per questo motivo Russo è stato costretto a correre subito ai ripari ed ha disposto la revoca del provvedimento di sospensione dal lavoro fino al 31 dicembre per i quattro interessati.

Restano, invece, senza lavoro e stipendi altri 18 dipendenti per i quali è stato adottato lo stesso provvedimento. Medici ed infermieri "pagano" la scelta di non essersi sottoposti al vaccino anti Covid nonostante siano dipendenti di un'azienda sanitaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasticcio Asl, sospesi anche 3 vaccinati ed una dipendente in maternità

CasertaNews è in caricamento