menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli avvocati scioperano per evitare contagi

Gli avvocati scioperano per evitare contagi

Coronavirus, stavolta la giustizia si ferma: gli avvocati proclamano l'astensione

Napoli Nord aderisce al provvedimento dell'Ocf. A Santa Maria Capua Vetere rinviate le cause meno "urgenti" e fasce orarie per i processi trattabili. Stop alle udienze per due settimane

Stavolta la giustizia si ferma davvero. Dopo il caso di Milano anche a Napoli c'è stato il primo caso di Coronavirus tra le aule di tribunale, con un giudice della Corte d'Appello, di recente rientrato dalla Lombardia, risultato positivo al tampone. Il caso del magistrato napoletano ha mandato in fibrillazione gli addetti del settore giustizia - avvocati, giudici, personale amministrativo - con le dovute contromosse per evitare la diffusione del Covid 19 e gestire al meglio l'emergenza. 

L'Ocf proclama l'astensione

Da qualche ore l'Organismo Congressuale Forense ha "indetto l’astensione dalle udienze e da tutte le attività giudiziarie, in ogni settore della Giurisdizione, per il periodo di quindici giorni con decorrenza dal 6 e fino al 20 marzo 2020", a causa dell’emergenza Coronavirus e della mancata predisposizione di apposite norme per tutelare gli avvocati italiani. L’astensione verrà considerata come "legittimo impedimento". Secondo l’Ocf "l’assunzione di misure adeguate a garantire la salute e l’incolumità degli Avvocati Italiani si rende indifferibile in via di prioritaria urgenza". Tanto che, si legge ancora nella delibera, viene considerato "che la situazione venutasi a determinare rientra nella ipotesi dei ‘gravi eventi lesivi dell’incolumità e della sicurezza dei lavoratori’".

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS IN PROVINCIA DI CASERTA

Napoli Nord aderisce

All'astensione proclamata dall'Ocf ha aderito il Consiglio dell'Ordine di Napoli Nord, presieduto da Gianfranco Mallardo. Nella delibera si legge anche la richiesta al Cnf ed all'Ocf di un intervento presso il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede per disporre "in via d'urgenza il rinvio di tutte le udienze non assolutamente indifferibili e di tutte le altre attività di cancelleria non soggette a scadenza dei termini, nonché la sospensione dei termini procedurali fino al termine dell'emergenza". 

Fasce orarie a Santa Maria Capua Vetere

Diversamente, invece, a Santa Maria Capua Vetere dove la presidente del tribunale Maria Gabriella Casella ha disposto per il settore Civile il rinvio di tutti i procedimenti che "non rivestano carattere di urgenza", mentre quelli che i giudici intenderanno trattare verranno dissati "orari prestabiliti e differenziati". Per il penale, invece, le udienze dibattimentali, collegiali e monocratiche, nonché le udienze preliminari e camerali, saranno fissate secondo fasce orarie. Resta la possibilità, comunque, per gli avvocati di aderire o meno all'astensione proclamata dall'Ocf.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento