rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Il Coronavirus non ferma la giustizia ma gli avvocati si spaccano

Vertice in Corte d'Appello con legali ed esperti, poi la fuga in avanti dell'ordine partenopeo. A Santa Maria Capua Vetere e Napoli Nord le udienze si svolgeranno normalmente

"Ogni capa è nu tribunale". Il detto napoletano va preso alla lettera perchè i diversi Ordini degli Avvocati campani si spaccano sulla linea da adottare sull'emergenza Coronavirus

Nel corso della giornata si è svolta una riunione in Corte d'Appello (a cui hanno partecipato gli ordini di Napoli, Napoli Nord, Nola e Torre Annunziata oltre ad alcuni esperti) durante la quale è stato deciso di proseguire nelle opere di igenizzazione delli Palazzi di Giustizia ma senza fermare le udienze. Una decisione comune che non è stata rispettata dagli avvocati napoletani.

In serata, infatti, c'è stata la fuga in avanti da parte dell'ordine degli avvocati partenopei che ha deliberato l'astensione dalle udienze civili e penali civili e penali della Corte di Appello di Napoli e della Circoscrizione del Tribunale di Napoli, nonché amministrative di competenza del TAR Campania Sezione Napoli e delle udienze tributarie dinanzi alla Commissione tributaria provinciale di Napoli e innanzi alla Commissione Tributaria Regionale della Campania sezione Napoli, dal 3 all'11 marzo. 

Una decisione che si è resa necessaria anche alla luce del contagio di un avvocato napoletano (e di altre 7 persone venute a contatto con il professionista) ma che non era stata paventata solo poche ore prima.

La delibera delle toghe partenopee, comunque, non ha avuto seguito nei fori del casertano. Per quanto riguarda Santa Maria Capua Vetere, al momento il Coa presieduto da Adolfo Russo non ha adottato provvedimenti in tal senso. Una seduta del consiglio è in programma mercoledì e forse se ne discuterà in quella sede (al momento non è inserito uno specifico punto nell'ordine del giorno).

Da Napoli Nord, inoltre, nessuna soluzione drastica è stata adottata dopo la richiesta del presidente Mallardo di sospensione delle udienze e le rassicurazioni arrivate dagli esperti nel corso del vertice in Corte d'Appello. Insomma, a Santa Maria Capua Vetere e Napoli Nord la giustizia non si ferma. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Coronavirus non ferma la giustizia ma gli avvocati si spaccano

CasertaNews è in caricamento