rotate-mobile
Attualità

Nessuna chiusura anticipata dei supermercati, De Luca "stoppa" i sindaci

Il governatore invita i primi cittadini a non adottare provvedimenti ed a revocare quelli che limitano le aperture dei market

Fermare le fughe in avanti dei sindaci che mettono limitazioni orarie ai supermercati. E' questa la direttiva che arriva dal governatore della Campania Vincenzo De Luca che ha invitato i primi cittadini campani, e quindi anche della provincia di Caserta, a "non introdurre limitazioni agli orari di apertura degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio di alimenti ed altri beni di prima necessità".

In caso di provvedimenti già adottati il governatore ha chiesto di revocarli "al fine di garantire ai cittadini di accedere con continuità a detti servizi essenziali e di evitare assembramenti e file nei pressi e all'interno degli esercizi medesimi".

Nei giorni scorsi, infatti, il sindaco di Mondragone Virgilio Pacifico aveva imposto la chiusura dei supermercati alle 18. 

Ancora più stringente era stata la decisione del sindaco di Sparanise Salvatore Martiello che aveva imposto l'apertura esclusivamente nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 7 alle 19, con la possibilità per i supermercati di effettuare solo consegne a domicilio nella giornata del sabato e sempre dalle 7 alle 19. Un provvedimento che aveva provocato una levata di scudi da parte dell'opposizione e degli stessi commercianti che avevano scritto al Prefetto di Caserta.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuna chiusura anticipata dei supermercati, De Luca "stoppa" i sindaci

CasertaNews è in caricamento