rotate-mobile
Attualità

Coronavirus, sospese le attività ambulatoriali di Asl, ospedali e case di cura

Il provvedimento del direttore regionale alla Sanità per contenere la diffusione del Covid-19

Sospese fino al 18 marzo in Campania tutte le attività ambulatoriali erogate dalle aziende ospedaliere di rilievo nazionali, dalle aziende ospedaliere universitarie e dagli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, nonché dai presidi ospedalieri delle Asl comprese quelle erogate dalle case di cura private accreditate. A stabilirlo è stato il direttore regionale alla Sanità, Antonio Postiglione. Un provvedimento, questo, volto ad evitare gli affollamenti e dunque al contenimento della diffusione del coronavirus.

Tutte le notizie sul coronavirus in provincia di Caserta

Per quanto riguarda la provincia di Caserta, dunque, restano sospese le attività ambulatoriali erogate dall'ospedale 'Moscati' di Aversa, dall'ospedale 'Melorio' di Santa Maria Capua Vetere, dall'ospedale 'San Rocco' di Sessa Aurunca e dagli ospedali di Maddaloni, Marcianise e Piedimonte Matese; oltre che dalla casa di cura 'San Michele' di Maddaloni e dalla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Anche all'ospedale 'Sant'Anna e San Sebastiano' di Caserta, nonostante non sia un presidio ospedaliero dell'Asl, le attività ambulatoriali sono sospese fino al 18 marzo. Dalla disposizione del direttore regionale alla Sanità, sono escluse le prestazioni ambulatoriali urgenti, nonché quelle di dialisi, di radioterapia e quelle oncologico-chemioterapiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sospese le attività ambulatoriali di Asl, ospedali e case di cura

CasertaNews è in caricamento