menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il piano dei sindaci casertani: mascherine negli uffici pubblici ed amuchina a scuola

D'Andrea dopo la riunione: "Individuata anche un'area in caso di quarantena"

Si sono riuniti questa mattina tra i sindaci dell’Alto Casertano (Teano, Sessa Aurunca, Cellole, Caianello, Pietravairano, Francolise, Vairano Patenora, Conca della Campania, Galluccio, Marzano Appio, Mignano Monte Lungo, Presenzano, Rocca D’Evandro, Roccamonfina, San Pietro Infine e Tora e Piccilli), il direttore sanitario ed il responsabile del servizio di prevenzione dell’Asl Caserta. Sul tavolo i numeri ufficiali, relativamente al fatto che in Campania non si sono verificate infezioni da Coronavirus.

“Abbiamo deciso - ha affermato il sindaco di Teano Dino D’Andrea - di emanare un avviso per munire gli uffici pubblici di mascherine, i locali commerciali di posate monouso ed i gestori di guanti, di vietare le gite scolastiche e fornire le scuole di dispenser per disinfettare le mani (tipo amuchina). Parallelamente ci siamo organizzati per gestire un’eventuale epidemia. Infatti sarà istituito un numero verde distrettuale per il Triage telefonico attivo 24h per evitare accessi impropri ai pronti soccorsi".

"Nel caso di sospetta infezione nel distretto 14 - aggiunge il primo cittadino - e nei comuni limitrofi il Direttore Sanitario, su richiesta (scritta) dei sindaci, ha assicurato il potenziamento dell’AFt (aggregazioni funzionali dei medici del territorio) per il tampone a domicilio del paziente sospetto per evitare il contatto ed il contagio nei pronti soccorsi. Abbiamo chiesto che la Pcr (l’analisi) possa essere effettuata anche presso gli ospedali di Sessa Aurunca e Piedimonte Matese”.

Inoltre, spiega il sindaco D’Andrea, “abbiamo anche individuato dei punti strategici nei comuni più a nord con strutture ospedaliere mobili (ma sono certo che non serviranno mai) e per la quarantena. Insomma, noi stiamo mettendo in essere una struttura organizzativa che spero non sarà mai attivata, ma resta fondamentale attenersi a quelle regole igienico sanitarie per evitare il contagio”.

Lunedì sera è in programma anche una riunione dei sindaci di Aversa Alfonso Golia e dell'agro aversano in modo da adottare un piano comune d'azione per la psicosi che si sta diffondendo tra i propri cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento