Coronavirus, Asl 'pressata' dai sindacati: "Tutela dei precari e indennità aggiuntive"

Le richieste ai dirigenti dell'Asl: "Nuove assunzioni e urgenza di dispositivi di protezione individuale"

Nuovo personale da contrattualizzare, stabilizzazione dei lavoratori precari, dispositivi di protezione individuale e anche il riconoscimento delle indennità aggiuntive per affrontare questa emergenza coronavirus. C'è tutto questo nella richiesta delle segreterie generali della provincia di Caserta, in un documento firmato da Ciro Vettone della Cgil Funzione Pubblica, Francesco Di Lucia della Uil Federazione Poteri Locali, Rosa Nuzzo della Nursing Up e Salvatore Stabile della Fials. 

I sindacati riferiscono di essere stati sollecitati "dalle Strutture Aziendali, dai propri associati e da lavoratori dipendenti" affinché si attivino "ad attivarsi per la piena e veloce attuazione della normazione nazionale e regionale in tema di emergenza da Covid-19".

La richiesta, indirizzata ai direttori generale, sanitario ed amministrativo dell'Asl di Caserta, sottolinea che, considerato lo stato di emergenza, "al fine di velocizzare tutte le fasi del confronto sindacale", sia istituito un tavolo permanente di confronto. Tra le richieste quella di "dispositivi di sicurezza per tutto il personale, distinto per le tipologie di esposizione al rischio di cui alle già richiamate normazioni di urgenza" oltre che lo "stato di attuazione del decreto “cura Italia” e successive modifiche ed integrazioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per fare fronte all'emergenza poi si chiede "l'acquisizione, con procedure di urgenza, di nuovo personale da contrattualizzare con effetto immediato e con rapporto di lavoro subordinato alla stessa stregua di quanto già messo in atto di tutte le Pubbliche Amministrazioni chiamate a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19; velocizzare le procedure di stabilizzazione del personale precario; individuare il personale avente diritto al riconoscimento delle indennità di intensiva, subintensiva, malattie infettive, ai sensi delle statuizioni contrattuali e legislative; e infine individuare personale da utilizzare in progetti speciali per la emergenza Covid-19, cui riconoscere quote aggiuntive di salario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento