menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse, i sindaci firmano le proroghe: un'altra settimana a casa

Ecco chi ha siglato le ordinanze nelle ultime ore e chi dovrebbe farlo a stretto giro

Un’altra settimana senza scuola in presenza. Come era facile attendersi, stanno arrivando man mano le ordinanze dei sindaci che dispongono lo stop alla didattica in presenza per l’ emergenza coronavirus .

Un provvedimento che era stato già adottato dai sindaci di Caserta, Aversa, Maddaloni, Mondragone, Castel Volturno (fino al 3 dicembre), San Nicola la Strada, San Marco Evangelista, Santa Maria a Vico, Arienzo, Cervino, Casal di Principe, San Cipriano, Casapesenna, Villa Literno, Orta di Atella (fino al 1 dicembre), Villa di Briano, Trentola Ducenta, San Marcellino, Lusciano, Sant’Arpino, Parete, Cesa, Casaluce, Carinaro, Teverola, Succivo che hanno disposto lo stop alle lezioni in presenza fino alla prossima settimana per poi effettuare una valutazione del contagio nei prossimi giorni.

In queste ore, invece, sono arrivate le ordinanze del sindaci di Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, San Felice a Cancello, Sessa Aurunca, Cellole, Gricignano d’Aversa, Casapulla, San Tammaro che pure hanno disposto la chiusura delle scuole per un’altra settimana.

Ad ore è attesa, tra gli altri, la decisione anche per i comuni di Capua, San Prisco, Macerata Campania, Portico di Caserta, Alvignano, Dragoni, Riardo, Frignano che cui ordinanze di chiusura scadono tra oggi e sabato.

A Caiazzo, invece, è già deciso che le scuole resteranno sicuramente chiuse fino a gennaio. Il sindaco Stefano Giaquinto, infatti, ha già firmato l’ordinanza che blocca la didattica in presenza fino al 22 dicembre, ultimo giorno di scuola previsto prima delle feste di Natale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento