Riapertura delle scuole, è il giorno della verità dopo l’annuncio di De Luca

Attesa per oggi la decisione sulle Elementari. Non è esclusa una proroga della Dad per Medie e Superiori fino a metà novembre

Il giorno della verità sembra essere arrivato.

Oggi è attesa la decisione del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca sul ritorno a scuola degli studenti delle scuole elementari, annunciato dallo stesso governatore nei giorni scorsi, ma, di fatto, rimasta solo un’idea alla quale non è seguita alcun atto ufficiale. O meglio, frenata nelle ore immediatamente successive all’annuncio di De Luca, da fonti dell'Unità di Crisi che hanno avviato una riflessione sulla base dei contagi rilevati tra la platea scolastica che dovrebbe tornare a frequentare in presenza.

In questi giorni gli specialisti dell’Unità di Crisi hanno studiato l’evoluzione del contagio tra gli alunni delle scuole elementari ed anche le modalità di trasporto dei bambini per capire se l’annuncio di De Luca possa essere effettivamente realizzato. Del resto, ad oggi, la Campania è l'unica regione che ha chiuso la scuola in presenza nella quasi totalità, visto che in altre regioni (vedi Lombardia e Lazio) si è deciso di lasciare a casa solo gli studenti delle Superiori.

In Campania, invece, ad oggi non sembra esserci alcuna possibilità, invece, per gli studenti delle scuole secondarie (Medie e Superiori) di rientrare in classe: per loro continuerà la didattica a distanza almeno per un’altra settimana (la prima ordinanza sulle scuole scade il 30 ottobre), ma non è escluso che possa essere prorogata almeno fino a metà novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento